Quantcast
Il caso

Ventimiglia-Sanremo, in cinque anni dimezzate le offerte ai sacerdoti nelle parrocchie della Diocesi

Il calo maggiore si registra a Sanremo, nella chiesa di Santa Maria degli Angeli di via Marsaglia: nel 2016 i fedeli avevano donato 12.862,00 euro contro i 216,42 dello scorso anno

Sanremo. Dai 20.446,14 euro del 2016 ai 10.649,52 euro del 2020: in cinque anni le offerte raccolte nei bussolotti presenti in alcune delle cinquantasette chiese della diocesi sono dimezzate. Lo si evince, ad esempio, nella chiesetta di Sant’Ampelio a Bordighera, edificio culto del santo patrono Ampelio, meta ogni anno di pellegrinaggi di fedeli. dai 1500 euro raccolti nel 2016, lo scorso anno nei bussolotti della chiesa c’erano solo 622,60 euro destinati al sostegno economico dei sacerdoti e delle iniziative pastorali.

Il calo maggiore si registra a Sanremo, nella chiesa di Santa Maria degli Angeli di via Marsaglia: nel 2016 i fedeli avevano donato 12.862,00 euro, nel 2020 solo 216,42 euro.

Effetto del Covid e delle chiusure che hanno costretto a casa le persone per lunghi mesi? Sicuramente, ma non solo. Le maggiori “perdite”, secondo il report stilato dalla diocesi, sono avvenute negli anni precedenti alla pandemia. Anzi, tra il 2019 e il 2020 si è registrato un «buon recupero», come sottolinea nella comunicazione ai parroci, l’incaricato diocesano Silvio Astini.

Tra le tante iniziative di raccolta fondi, il bussolotto è inserito nel servizio chiamato “sovvenire”, motore promozionale del sistema che serve per garantire i necessari finanziamenti tanto al sostentamento del clero, quanto alle finalità istituzionali e pastorali della chiesa e alle finalità caritative.

offerte bussolotti

offerte bussolotti

offerte bussolotti
Più informazioni
commenta