Quantcast
Fotonotizia

Sanremo, i croupier cercano la sponda dei partiti. Primo incontro con il PD

Giovedì il confronto con il consiglio di amministrazione della casa da gioco. Lo sciopero continua

Sanremo. Primo incontro dalla proclamazione dello sciopero tra i rappresentati sindacali dei croupier e la politica. Questo pomeriggio, nella sede della Cgil di via Morardo, i segretari di Cgil, Cisl, Snalc e Uil (vedi foto) hanno accettato l’invito della sezione cittadina del Partito Democratico. L’incontro, fissato negli scorsi giorni, ha preso il via alle 16:30.

Oggetto del confronto la posizione dei croupier e le ragioni che li hanno portati ad incrociare le braccia ad oltranza dalla sera del 30 ottobre, in aperto contrasto con il consiglio di amministrazione dalla casa da gioco municipale, per la decisione presa di chiudere i tavoli della roulette francese al pomeriggio nei periodi di bassa stagione, da lunedì a giovedì.

Intanto, poche ore fa, il Cda del Casinò presieduto dall’avvocato Adriano Battistotti ha finalmente convocato le sigle sindacali per questo giovedì. Dopo giorni di muro contro muro. Una convocazione anticipata dalla irrevocabilità delle misure fin qui adottate. Spazio al dialogo ma l’auspicato rientro dello sciopero potrebbe slittare ancora.

Se tra lavoratori e Cda non dovesse scaturire alcun accordo utile a far rientrare la protesta, il prossimo step sarà segnato da un nuovo confronto tra i sindacati e il sindaco Alberto Biancheri, i suoi assessori e, quindi, i capigruppo del consiglio comunale che avevano concordato di aspettare i risultati del vertice di giovedì con il Cda prima di incontrare i croupier.

leggi anche
Sciopero croupier
Stato di agitazione
Casinò di Sanremo in sciopero, fissato l’incontro tra croupier e Cda
incontro croupier
La querelle
Incontro sindacati croupier e PD, Forza Italia furiosa: «Scatto in avanti incomprensibile»
commenta