Quantcast
La serata

Sanremo, al Teatro dell’Opera del Casinò applausi per “L’inferno” della compagnia Ariston Proballet

Una rilettura in chiave contemporanea dell'inferno dantesco che pone l'accento soprattutto sulle diverse forme di violenza fisica e psicologica nei confronti dei bambini

Sanremo. Ieri sera, domenica 21 novembre, il Club per l’Unesco di Sanremo ha portato sul palco del Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo la compagnia Ariston Proballet, che ha messo in scena l’opera balletto “L’inferno”, ispirata alla Divina commedia di Dante Alighieri, una rilettura in chiave contemporanea dell’inferno dantesco che pone l’accento soprattutto sulle diverse forme di violenza fisica e psicologica nei confronti dei bambini.

«È stato bello vedere il teatro riempirsi di spettatori dopo i lunghi mesi di difficoltà dovuti alla pandemia; sappiamo che le difficoltà non sono terminate, però trascorrere una serata osservando i ballerini sul palco che danzavano tra musiche e colori e il pubblico seduto in sala che li applaudiva è stato, come dire, una bella iniezione di fiducia per il futuro, una dose “booster” di vaccino quantomai gradita».

«Il Club per l’Unesco di Sanremo, tramite il suo presidente Ciro Esse, ringrazia i giovani ballerini della compagnia Ariston Proballet, il regista Marcello Algeri, la coreografa Sabrina Rinaldi, l’attore Elio Marchese (eccellente Dante di rosso vestito), l’assessore alla Cultura del Comune di Sanremo Silvana Ormea, Gianni Berrino, assessore della Regione Liguria e Adriano Battistotti, presidente del Cda del Casinò.

Per il Club per l’Unesco di Sanremo l’evento è stato occasione anche per dare inizio all’iniziativa “Adottiamo una famiglia”, già realizzata per il Natale 2020: una raccolta fondi per sostenere alcune famiglie della città di Sanremo in difficoltà economiche».

commenta