Quantcast
Code senza fine

Liguria, cantieri in autostrada: sospensioni per le feste

All'Immacolata e per le natalizie

traffico autostrada

Genova. Sospensione delle lavorazioni più impattanti e consistente riduzione del numero dei cantieri ad oggi presenti sulle tratte autostradali di competenza di Aspi nei periodi dal 3 al 12 dicembre, comprendente la festività dell’Immacolata, e dal 20 dicembre fino al 9 gennaio 2022.

Questo l’esito della riunione che si è svolta oggi pomeriggio in videoconferenza con gli Uffici competenti del Ministero delle Infrastrutture della Mobilità sostenibili, l’assessore alle Infrastrutture di Regione Liguria Giacomo Giampedrone, l’assessore alla Mobilità del Comune di Genova Matteo Campora e i rappresentanti di Aspi.

I prossimi 15 giorni vedranno un programma di lavori ancora intenso in sostanziale continuità con quanto attualmente in corso, nell’ambito del quale si segnalano:

– gli interventi di completamento previsti nelle gallerie della A10 Torrazza e Di Prà, situate tra Genova Aeroporto e Prà, che si svolgeranno con una deviazione di carreggiata (1 corsia per direzione di marcia) nei fine settimana 20-21 e 27-28 novembre e 18-19 dicembre;
– la sostituzione e ammodernamento delle barriere antirumore e galleria fonica sul viadotto Rio Torbella sulla A7 in direzione Genova, tra gli allacciamenti per la A12 e la A10, che prevede una prima fase realizzativa in riduzione permanente di carreggiata (1 corsia chiusa);
– ulteriori interventi nelle gallerie Castelletti, San Bartolomeo, Della Maddalena e Dell’Anchetta sulla A12 nel tratto tra Nervi e Sestri Levante, anch’essi realizzati in deviazione di carreggiata;
– infine sulla A26 saranno attivi tre scambi di carreggiata e due riduzioni di corsia tra il raccordo con la A10 e Ovada per consentire l’esecuzione delle ispezioni di assessment nelle gallerie Monacchi, Manfreida, Risso, Garrè, Campasso, Anzema, Roccadarme, Ciutti e Setteventi.

Per il prossimo week end la situazione si preannuncia quindi più delicata, ma non certo confrontabile per impatto con quella riscontrata lo scorso mese di agosto.
La cantierizzazione sulla A10 tra Aeroporto e Prà, attiva dalle 22 di venerdì 19 fino alle 6 di lunedì 22, che, oltre allo scambio di carreggiata contempla, per la stazione di Pegli, la chiusura in uscita da Genova e in entrata per Savona, e, per quella Genova Prà, la chiusura in uscita da Genova. Le turbative massime previste, concentrate nelle fasce pomeridiane, dovrebbero attestarsi sui 20-30 minuti di aumento dei tempi di percorrenza.

Sul fronte dei pedaggi, resteranno in essere tutte le agevolazioni già presenti sul nodo genovese, secondo uno schema di esenzioni – automaticamente applicate al momento del pagamento indipendentemente dalla modalità utilizzata – che prevede la gratuità per percorsi con origine e destinazione tra i caselli di Ovada, Masone, Savona, Albisola, Celle Ligure, Varazze, Arenzano, Genova Prà, Genova Pegli, Genova Aeroporto, Genova Ovest, Genova Bolzaneto e Genova Est. Rimane attiva l’esenzione del 50% del pedaggio tra i caselli di Genova Est, Genova Nervi, Recco e Rapallo. L’agevolazione su tali tratte è riconosciuta anche per i transiti dei veicoli, in uscita e in entrata ai suddetti caselli, con origine/destinazione i caselli dell’A7 da Vignole Borbera, dell’A12 da Sestri Levante.

“Lo stop ai cantieri durante i prossimi periodi di festività, nel ponte dell’Immaccolata, dal 3 al 12 dicembre, e tra Natale e l’Epifania, dal 20 dicembre al 9 gennaio, è un risultato positivo che abbiamo fortemente richiesto, frutto del lavoro di confronto e anche dello sforzo da parte di tutti i soggetti coinvolti. In un quadro che rimane complesso, mantenendo come priorità la sicurezza delle nostre autostrade, con l’accordo raggiunto vengono sospesi o comunque alleggeriti tutti i cantieri che possono essere ridotti, per limitarne il più possibile l’impatto nei periodi di maggiore afflusso turistico”. Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti in merito alla richiesta avanzata dall’Ente di Piazza De Ferrari e condivisa durante la riunione in videoconferenza con i referenti del Mims, del Comune e di Aspi.

“È evidente – aggiunge l’assessore alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone – che a fronte del massimo alleggerimento possibile durante le festività, la tendenza è quella di concentrare lo sforzo dei lavori nei prossimi giorni e dopo l’Immaccolata fino all’avvio delle festività natalizie, per poi avere uno un lungo stop fino al 9 di gennaio compreso. Il primo step di questa intensificazione dei cantieri è previsto nel prossimo fine settimana del 20 e 21 novembre sull’autostrada A10 dove verrà istituito nuovamente il cantiere tra Genova Aeroporto e Prà garantendo – conclude – una corsia per senso di marcia con lo scambio di carreggiata”.

commenta