Quantcast
Imperia, Olioliva: con la scuola forestale di Ormea tante opportunità di lavoro per i giovani - Riviera24
Stand

Imperia, Olioliva: con la scuola forestale di Ormea tante opportunità di lavoro per i giovani

Spazio anche ai ragazzi del Polo Tecnologico, dell’Alberghiero e del Ruffini di Imperia

Olioliva mattina 5 nov Imperia

Imperia. Gli studenti delle scuole cittadine ancora protagonisti a Olioliva. Il Polo Tecnologico Imperiese – ITI “G. Galilei”, ITTL “A. Doria”, IPSSC “Ulisse Calvi” – e l’I.I.S Ruffini di Imperia saranno presenti in Calata G.B. Cuneo con un proprio stand proponendo un calendario di attività didattico-divulgativo per presentare i loro indirizzi.

Il Polo tecnologico organizza un incontro formativo domenica 7 alle 10 per promuovere le opportunità offerte dai corsi presso lo stand Area Laboratori.

L’istituto alberghiero di Arma di Taggia partecipa con uno spazio nel tendone istituzionale e il cooking show “L’olio d’oliva tra tradizione e innovazione”; inoltre collabora con la Regione Liguria in “Assaggia la Liguria” e il Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri in una serie di attività, laboratori e degustazioni che animeranno le
tre giornate della manifestazione.

L’IIS G. Barruffi Ceva/Scuola Forestale Ormea avrà uno stand in area istituzionale il 5/6/7 novembre 2021. Una scuola che si affaccia su un territorio da scoprire e valorizzare. Sono solamente quattro le scuole forestali storiche in Italia. Quella di Ormea si caratterizza per l’attenzione all’ambiente, al bosco, ai parchi naturali delle zone liguri e piemontesi, che rappresentano una grande ricchezza per entrambe le Regioni. Sarà presentata l’offerta formativa ed al tempo stesso la produzione dell’azienda agricola curata dagli studenti e dalle studentesse della scuola. Contemporaneamente, uno sguardo sull’Alta Val Tanaro consentirà ai visitatori di ammirare nello stand i tesori del sottobosco, ed in particolare di un allestimento importato direttamente dalla Mostra del Fungo di Ceva, a cura del Gruppo Micologico Cebano “Rebaudengo-Peyronel”:
6 novembre, ore 11: conferenza “Per un sbagliare fungo” a cura dei micologi del Gruppo. Chiacchierata divulgativa con semplici nozioni di micologia e sulle principali specie fungine commestibili, su come riconoscerle – nel dubbio rivolgersi sempre ad un micologo o al relativo servizio presso l’A.S.L. -, con il vademecum di come comportarsi nel bosco e come attrezzarsi nel pieno rispetto della natura e accenni all’enogastronomia
alle 16-17: show cooking a cura dei micologi del Gruppo con lo chef Paolo Pavarino, con esperienze in ristoranti e attualmente docente presso il Centro di formazione Cebano-Monregalese, che presenterà alcune ricette con i
funghi evidenziando il legame fungo – olio. Azienda EDEN- Api&Vita
alle 10-11: conferenza “Cronache di un’Arnia”. Attraverso l’Arnia didattica si aprirà una finestra sul mondo delle api. Solo un vetro ci separerà dai meravigliosi insetti, così preziosi ed in grado di creare l’incantesimo del miele. Impariamo a conoscerli, con l’aiuto di chi se ne prende cura da tempo.

Più informazioni
commenta