Quantcast
Consiglio regionale, voucher per la formazione di autisti - Riviera24
La seduta

Consiglio regionale, voucher per la formazione di autisti

Affrontati diversi temi

Consiglio regionale

Genova. Nel pomeriggio di oggi si è svolta un’altra seduta del Consiglio regionale. Sono stati affrontati diversi temi:

Futuro dell’ospedale San Giuseppe di Cairo Montenotte
Con 10 voti a favore (minoranza) e 16 contrari è stato respinto l’ordine del giorno 459, presentato da Roberto Arboscello (Pd-Articolo Uno) e sottoscritto dai colleghi del gruppo, che impegna la giunta a sospendere ogni percorso di definizione del ruolo futuro della struttura ospedaliera San Giuseppe di Cairo Montenotte e aprire un confronto con le realtà territoriali per individuare la proposta sanitaria più rispondente alle esigenze della Val Bormida. Secondo il consigliere i continui cambi di destinazioni del presidio ospedaliero stanno creando incertezza sul servizio sanitario della Val Bormida mentre cittadini e amministrazioni locali si sono espressi sulla necessità di un presidio ospedaliero e di un pronto soccorso. Nel dibattito sono intervenuti Gianni Pastorino (Linea Condivisa), Luca Garibaldi e Davide Natale del gruppo Pd-Articolo Uno, e Ferruccio Sansa (Lista Ferruccio Sansa presidente), che hanno dichiarato voto favorevole all’ordine del giorno auspicando l’apertura di un confronto sul tema. Angelo Vaccarezza (Cambiamo con Toti presidente) ha criticato la politica sanitaria delle precedenti amministrazioni di centro sinistra in Val Bormida. Sergio Rossetti (Pd-Articolo Uno) ha replicato a Vaccarezza accusando la giunta presieduta da Giovanni Toti di non avere organizzato la sanità nel ponente ligure. Brunello Brunetto (Lega Liguria-Salvini) e Alessandro Bozzano (Cambiamo con Toti presidente) hanno sottolineato che gli orientamenti dell’assistenza richiedono solo alcuni poli altamente specializzati in grado di dare risposte adeguate all’emergenza. Paolo Ugolini (Mov5Stelle) ha dichiarato il sostegno del gruppo al documento.

Sviluppo dello smart working nelle aree interne
Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno 356, presentato da Selena Candia (Lista Ferruccio Sansa presidente) e sottoscritto dai colleghi del gruppo che impegna la giunta ad avviare un confronto tra Regione e ANCI per valorizzare lo smartworking nelle aree interne della Liguria e intraprendere un dialogo con i sindacati per comprendere gli impatti sui lavoratori, in termini di benefici e criticità, del lavoro agile. Nel documento si rileva che il lavoro agile determina un notevole impulso nello sviluppo delle infrastrutture informatiche e dell’attitudine al digitale per agevolare l’utilizzo delle tecnologie da remoto, aprendo a nuovi modelli di business e sostenendo la competitività delle imprese in uno scenario economico definitivamente globalizzato. L’assessore al personale Simona Ferro ha illustrato le iniziative di confronto già assunte dalla giunta in materia con i soggetti interessati. L’assessore alle politiche attive del lavoro Gianni Berrino ha suggerito di aspettare il contenuto del protocollo nazionale sullo smart working. Gianni Pastorino (Linea Condivisa) ha segnalato che la nuova ondata di contagi inevitabilmente pone l’urgenza del telelavoro nei settori amministrativi. Paolo Ugolini (Mov5Stelle) ha sottolineato che lo smart working è un’opportunità per sviluppare nuove competenze e produce benefici anche ambientali. Veronica Russo (FdI) ha espresso parere favorevole al documento auspicando che anche la Regione ripristini il lavoro agile, ove possibile. Luca Garibaldi (Pd-Articolo Uno) ha annunciato voto favorevole all’ordine del giorno, ma ha invitato ad una riflessione su potenzialità e criticità di questo genere di lavoro.

Voucher per formazione autisti
Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno 363, presentato da Davide Natale (Pd-Articolo Uno) e sottoscritto dai colleghi del gruppo, che impegna la giunta ad attivare forme di finanziamento che contribuiscano alle spese sostenute dai disoccupati che affrontano il percorso per ottenere patenti professionali a partire da quelle ammissibili al Fondo Sviluppo Economico. Nel documento si rileva che la scarsità di personale qualificato e idoneo alla guida dei mezzi è legata anche al costo elevato per ottenere la patente. Secondo il consigliere, inoltre, finanziare i voucher aiuterebbe anche le scuole guida liguri ad incrementare il proprio volume d’affari. Natale ha accolto alcune modifiche proposte da Angelo Vaccarezza (Cambiamo con Toti presidente).

Ricerca mineraria tra le province di Genova e La Spezia
Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la mozione 44, presentata da Paolo Ugolini (Mov5Stelle) e sottoscritta dal collega del gruppo, che impegna la giunta ad adoperarsi in tutte le sedi affinché sia possibile non consentire attività di studio, di ricerca non invasiva e di estrazione nella Val Petronio (GE) e nella Val di Vara (SP), accogliendo così le istanze di contrarietà dei Comuni di questi territori e di tutte le associazioni ambientaliste. Nella mozione si ricorda che la società Energia Minerals Italia srl ha chiesto di avviare ricerche attraverso il campionamento tra le province di Genova – nei Comuni di Ne, Sestri Levante, Castiglione Chiavarese, Casarza Ligure, – e di Spezia – nei Comuni di Maissana e Varese Ligure. Luca Garibaldi (Pd-Articolo Uno) ha annunciato voto favorevole alla mozione e ha chiesto di sottoscrivere il documento. Claudio Muzio (FI) ha chiesto a Ugolini di sottoscrivere la mozione e ha annunciato voto favorevole. Roberto Centi (Lista Ferruccio Sansa presidente) ha chiesto di sottoscrivere il documento a nome di tutto il gruppo. Angelo Vaccarezza (Cambiamo con Toti presidente) ha chiesto a Ugolini di sottoscrivere la mozione a nome del gruppo e ha annunciato voto favorevole. Sandro Garibaldi (Lega Liguria-Salvini) ha annunciato voto favorevole da parte del gruppo e ha chiesto di apporre la firma. Stefano Balleari (FdI) a chiesto, a nome del gruppo, di sottoscrivere il documento L’assessore alle attività estrattive Marco Scajola si è espresso a favore della mozione e ha illustrato gli interventi della giunta per evitare interventi di estrazione.

Più informazioni
leggi anche
Consiglio regionale
La seduta
Dimensionamento scolastico e offerta formativa 2022-23 tra i punti del Consiglio regionale
Autista autobus generica
Liguria
Approvato ordine del giorno per formazione di autisti, Natale (Pd): «Aiuto in più ai disoccupati»
riviera24 - Consiglio regionale
La seduta
Consiglio regionale, approvato progetto di contrasto alla diffusione della Vespa Velutina
commenta