Quantcast
Compie dieci anni il farmer market Gli Orti di Diano - Riviera24
Anniversario

Compie dieci anni il farmer market Gli Orti di Diano

Un punto di riferimento dove reperire prodotti genuini e controllati dalle autorità

Diano Marina. Compie dieci anni quest’anno il farmer market ‘Gli Orti di Diano’, il mercatino agro-alimentare a km. 0 che ogni venerdì, dalle 8 alle 13, in via Genala, proprio accanto alla chiesa parrocchiale, ospita diversi coltivatori locali con il loro prezioso bagaglio di prelibatezze.

Molto apprezzato e frequentato da residenti e turisti, è uno dei pochi mercati di questo genere fortemente voluto e gestito dall’amministrazione comunale (rappresentata dalla Polizia Municipale), in collaborazione con le associazioni di categoria CIA, Coldiretti e Unione Agricoltori.

Proprio da Coldiretti, nella persona di Mattia Novaro, segretario di zona (responsabile dell’ufficio di Imperia per i comuni compresi tra San Lorenzo al mare e Cervo), era partita ai tre candidati sindaco la richiesta di rivedere il regolamento per garantire sempre la migliore qualità ai frequentatori dei banchetti; un invito accolto dall’eletto Cristiano Za Garibaldi con cui s’incontrerà nei prossimi giorni per discutere la questione.

L’obiettivo è quello di salvaguardare le eccellenze locali effettuando controlli adeguati dei prodotti presentati, affinché corrispondano alle caratteristiche richieste, ovvero siano effettivamente coltivati o confezionati da chi espone e non mere rivendite di merci più scadenti e inoltre per stabilire delle regole con cui favorire la rotazione delle aziende che non partecipano tutto l’anno.

Attualmente sono dieci le aziende locali presenti a Diano Marina. I Frei, azienda agricola di Conio che, oltre a frutta e verdura, propone il proprio olio, le olive e i famosissimi e apprezzatissimi ‘fagioli di Conio’, quest’anno più che mai ricercati, prenotati e venduti ancora prima di essere raccolti. C’è poi l’Azienda Il Rosmarino, di Pietrabruna, che produce e colleziona piante aromatiche e ne conta oltre 200; inoltre, dalla sua produzione di lavanda, offre oli essenziali e altri articoli, a base di questa preziosa fragranza.

L’azienda agricola Al Santuario di Rezzo, di Barbara Saltarini, presenta una ricca selezione di eccellenti formaggi, esclusivamente di capra: anch’essa, come il mercatino, compie dieci anni di attività! Il suo banco è sempre affollato di appassionati estimatori dei prodotti caseari caprini; di fianco a lei, in un ideale connubio, il miele dell’apicoltura Le Due Valli, di Caterina e Luca Megiovanni, che opera su un territorio che dalle montagne piemontesi di Valdarmella si estende in direzione del mare e raggiunge le colline di Tovo Faraldi, dove ha sede l’azienda, e offre diverse qualità di miele, cera, gelatina reale, propoli e polline.

Sempre in ordine di posizionamento si trovano due note e apprezzate aziende olivicole locali: Gocce d’Olio, di Riva Faraldi che vende olio, olive, paté d’olive e di pomodori secchi, marmellate, pesto; Azienda Olivicola Vittorio Valente di Paola Valente, anch’essa produttrice, da ben cinque generazioni, di olio e derivati dell’olivicoltura, verdure e ora anche agrumi di stagione.

Vivi Piccante, di Coldirodi (frazione di Sanremo) è rappresentata qui dalla sua titolare, Paola Peluso, con la sua coloratissima e stuzzicante esposizione di peperoncini piccanti e tante altre specialità confezionate con gli stessi: creme, harissa, composte, sciroppi… tutti rigorosamente preparati da lei. Uno dei suoi peperoncini, il Filippo Argenti, concorre al Guinness dei Primati come il ‘più piccante del mondo’!!!

L’Azienda Agricola Tatiana Gazzano, di Diano Borello, invece, possiede uliveti e tunnel per la produzione di prodotti delicati come basilico, insalata e primizie; produce inoltre, a pieno campo, verdure e ortaggi di cultivar locale, utilizzando metodi naturali e biologici, rispettosi dei ritmi stagionali, senza utilizzo di OGM, fertilizzanti e pesticidi chimici. Le sue produzioni hanno certificato biologico.

Pesto Ramella, di Diano Marina, che si avvale della gioviale e simpatica presenza della signora Mariangela, produce basilico e pesto da oltre 50 anni e al mercatino, solo recentemente, oltre a proporre il classico pesto alla genovese, si trova anche un’ottima salsa di noci per condire i tipici ‘pansotti’ e non solo…

Le Raganelle, di Silvana Capra, di Diano Castello compare qui a fasi alterne: la filosofia dell’azienda, che ha anche un punto vendita in via Biancheri, è, infatti, quella di vendere solo in presenza di verdure stagionali e quindi, quando le coltivazioni si esauriscono e vanno rigenerate, è assente, per riprendere poi con le nuove produzioni.

Per gli amanti del buon cibo, naturale e sano, il farmer market ‘Gli Orti di Diano’ è senza alcun dubbio una realtà ormai radicata, affidabile e sicura: mirando ai prossimi dieci anni con la medesima cura nella scelta dei produttori e delle loro merci, grazie ai controlli efficaci e mirati promossi dalle autorità competenti.

commenta