Quantcast
Sanremo

Al Casinò l’incontro tra Cda e croupier in sciopero, se non rientra interviene Palazzo Bellevue

Circa 80 i lavoratori che incrociano le braccia

casinò di sanremo

Sanremo. Inizierà tra poche ore, alle 18 nella “Sala Privatissima del Casinò Municipale”, la riunione tra le rappresentanze sindacali (Cgil, Cisl, Snalc e Uil) dei croupier e il consiglio d’amministrazione della Casa da Gioco.

Ad oggi, gli addetti ai tavoli verdi ne vengono da dieci di giorni di sciopero, deciso immediatamente a seguito della scelta del Cda, votata al risparmio, di chiudere al pomeriggio la roulette francese, dal lunedì al venerdì.   Dopo diverse riunioni dei lavoratori coinvolti, i sindacati avevano fatto sapere anche che lo stato di agitazione sarebbe terminato quando i vertici del Casinò avessero fissato una data per un tavolo di confronto.

Così non è stato, perché di fatto di circa 80 croupier, tranne pochi iscritti dell‘Ugl, incrociano ancora le braccia nonostante il “summit” con il consiglio di amministrazione sia stato fissato già da tre giorni, a causa, secondo i lavoratori delle posizioni del Cda, ritenute troppo rigide sulla sospensione del tavolo da gioco.

Se stasera, tra lavoratori e Cda, non dovesse scaturire alcun accordo utile a far rientrare la protesta, il prossimo passo sarà quello di un nuovo confronto tra i sindacati e il primo cittadino matuziano Alberto Biancheri, i suoi assessori e i capigruppo del consiglio comunale che avevano concordato di aspettare i risultati del vertice di giovedì con il Cda prima di incontrare i croupier

commenta