Quantcast
La collezione

XXI Settimana della lingua italiana nel mondo, a Monaco l’esposizione ‘MCCLXV’ dedicata a Dante fotogallery

Benedetta Brachetti Peretti suggestionata dalla forte attualità della 'Divina Commedia' ha scelto di evocarne emozioni e suggestioni presentando per la prima volta una preziosa sfera in cristallo sul quale è stato inciso l'Empireo, i suoi 'noni cieli' e "l'amor che move il sole e l'altre stelle"

Esposizione 'MCCLXV'

Monaco. La XXI Settimana della lingua italiana nel mondo, celebrata in tutto il mondo dal 18 al 23 ottobre 2021 sul tema “Dante, l’italiano“, ha debuttato il 18 ottobre alle 18.30 nel Principato di Monaco, all’interno degli eleganti saloni del CREM allestiti per accogliere le opere in vetro di Murano e Boemia firmate dalla glass designer Benedetta Brachetti Peretti.

L’iniziativa, in programma fino al 20 ottobre, è stata organizzata sotto l’egida dell’Ambasciata italiana a Monaco, e si intitola ‘MCCLXV’, per ricordare l’anno di nascita del Sommo Poeta scritto in caratteri romani. Presenti molti invitati habitué del Principato e del jet set romano, ma anche amici monegaschi ed estimatori dell’artista romana che per la mostra monegasca ha presentato circa 25 pezzi, tra vasi, oggetti d’arredamento e scatole in cristallo, tutti eleganti pezzi unici realizzati ispirandosi all’universo dantesco, ma anche alla natura, alla storia millenaria dell’Egitto antico, al mare ed alla luce che avvolge le stelle del firmamento. Benedetta Brachetti Peretti, infatti, suggestionata dalla forte attualità della ‘Divina Commedia’ ha scelto di evocarne emozioni e suggestioni presentando per la prima volta una preziosa sfera in cristallo sul quale è stato inciso l’Empireo ed i suoi ‘noni cieli’ e una delle frasi dantesche più celebri “l’amor che move il sole e l’altre stelle”, rendendo questa opera un autentico capolavoro.

La glass designer ha il suo studio a Roma, davanti al Museo Borghese – proprio dove inizia il Quartiere dei musicisti – ed è qui che, nel 2009, ha fondato la BB Oggetti d’Arte: «Essere incisori sul vetro è un’arte antica, che non s’improvvisa e realizzare delle opere con la tecnica del silice è davvero raro per gli artigiani del vetro, anche quelli di Murano. Io comunque devo tutto al mio maestro, Cesarino Couvre, che con pazienza è riuscito a perfezionarmi in questa mia forma d’espressione diventata poi il mio lavoro ma anche una passione di cui non posso più farne a meno. Ora però mi sto orientando anche alla lavorazione della ceramica: plasmare questo materiale che si plasma e si trasforma con le mani, mi piace davvero molto» – ha detto Benedetta ai giornalisti presenti.

Oltre a Dante Alighieri, evidente è l’omaggio al mare nel Paese il cui Sovrano è il paese paladino della protezione degli oceani, con scatole i cristallo di boemia su cui spiccano temi marini scelti, ma anche disegni con diamanti, mosaici e gioielli antichi incastonati con maestria. Ma c’è dell’altro: «La collezione MCCLXV che presentato a Monaco fino al 20 ottobre in occasione Settimana della lingua italiana nel mondo, per me, non è solo occasione per celebrare il talento del Sommo Poeta ma è la migliore occasione per realizzare ed esporre degli oggetti attraverso i quali posso raccontare alcuni dei miei più bei ricordi di adolescente ed una mia grande passione: la cultura egizia. Inoltre è proprio a Monte Carlo che mio nonno (Nando Peretti) ha trascorso gli ultimi anni della sua vita: tornare qui come artista, a tanti anni dalla sua scomparsa (1977) in qualche modo mi permette di sentirlo vicino. E poi, combinazione, con il 18 ottobre ricorrono esattamente 7 mesi dalla scomparsa della mia musa ispiratrice, zia Elsa (Peretti) donna che ho sempre ammirato, nota per essere stata una delle più famose disegnatrici di gioielli della maison Tiffany. Sono certa che se fosse stata ancora viva avrebbe apprezzato questa mostra che spero piaccia anche ai visitatori che decideranno di condividere con me questa esperienza monegasca».

Tutte le opere esposte nel corso di mostre private o pubbliche, sono visibili cliccando sul sito www.bboggettidarte.com. Esposizione ‘MCCLXV’, CREM, Le Mirabeau, 1 Av. Princesse Grace, 98000 Monaco. Fino al 20 ottobre dalle 10 alle 21. Ingresso libero, pass sanitario e mascherina obbligatoria.

commenta