Quantcast
Edilizia

Sanremo, nuova palazzina ai Tre Ponti. Progetto approvato con “priorità”

Sorgerà al posto della carrozzeria Pinton. Assessore Donzella: «Esempio di intervento privato a cui viene data una finalità pubblica»

Sanremo. Una palazzina di nuova costruzione con annessa autorimessa sarà realizzata al posto dell’ex carrozzeria Pinton di Strada Tre Ponti 2. Il progetto, presentato per la prima volta nel 2017, a firma dell’architetto Alberto Guido Furni di Biella, ha visto arrivare nei giorni scorsi l’approvazione della convenzione urbanistica da parte della giunta Biancheri, ultimo step prima della possibile apertura del cantiere.

Un cantiere “preferenziale”, tra i primi che partiranno grazie al cosiddetto sistema delle priorità: una sorta di binario parallelo, messo in campo dall’amministrazione Biancheri e voluto dall’assessore all’Edilizia privata Massimo Donzella, per dare priorità ai progetti pronti a decollare e per i quali i proponenti si rendono disponibili a corrispondere gli oneri di urbanizzazione in anticipo. La pratica in questione, intestata alla CEM Srl di Dronero (società di costruzioni con base nella provincia di Cuneo), è tra le prime ad aver goduto del sistema di priorità studiato da Palazzo Bellevue.

«Avevamo pensato ad un modo per dare impulso all’economia dell’edilizia privata: la pratica dei Tre Ponti è uno dei primi esempi operativi del sistema basato sulle priorità, – commenta l’assessore Donzella. Ci sono tantissimi progetti in Comune che attendono di essere definiti, talvolta fermi da anni. Il sistema delle priorità ci ha permesso di mandare avanti un filone parallelo di pratiche pronte a concretizzarsi nel breve periodo, secondo le disponibilità espressamente date dai proprietari che si impegnano a corrispondere gli oneri, o a realizzare le opere a scomputo, prima di incominciare i lavori. Ottenendo in cambio l’accelerazione dell’iter burocratico. L’intervento privato in Strada Tre Ponti andrà a riqualificare aree urbane degradate, consentendo nello stesso tempo il miglioramento della sicurezza pubblica».

Il progetto. Negli ex magazzini dell’autocarrozzeria Pinton, trasferitasi in via Val d’Olivi, sorgerà una palazzina con nove appartamenti, costituita da box interrati e tre piani fuori terra. La CEM Srl si è impegnata a realizzare alcune opere a destinazione pubblica, in ossequio alla legge sul Piano Casa e alla convenzione sottoscritta con il Comune, a partire dall’allargamento della carreggiata di un metro e mezzo per tutto il tratto dall’imboccatura dell’Aurelia fino all’incrocio con la ciclabile e alla realizzazione di un marciapiede sovrastante. Inoltre, la proprietà dovrà consegnare all’ente locale un parcheggio a destinazione pubblica di circa 75 metri quadrati, per 6 posti auto. A Palazzo Bellevue spetteranno anche 36 mila euro di oneri monetizzabili. Il progetto si presenta come una trasformazione in residenziale di un terreno che ha ospitato un complesso a destinazione servizi caduto in disuso.

Tradizionale benedizione degli zaini scolastici a Villa Viani

(L’area oggi. A sinistra il fabbricato dell’ex carrozzeria Pinton)

commenta