Quantcast
Crudeltà

Orrore a Bordighera, capra viva gettata nel cassonetto dei rifiuti

Salvata da due persone che hanno sentito i suoi lamenti

Bordighera. Una capra, viva, sommersa da una montagna di rifiuti dentro a un cassonetto della raccolta del secco, è stata salvata da due uomini che, per puro caso, hanno sentito i suoi lamenti. E’ successo intorno alle 21 di ieri a Borghetto San Nicolò, frazione di Bordighera.

Tornando verso casa dopo una passeggiata con il cane, i due amici hanno sentito dei versi provenire dall’isola ecologica e si sono avvicinati per capire cosa stesse accadendo. Una volta sollevato il coperchio del cassonetto, i lamenti del povero animale si sono fatti più forti e togliendo qualche sacco di immondizia i due uomini hanno visto spuntare il muso di una capra. Immediata la telefonata al 112 per chiamare i soccorsi.

Sul posto sono giunti i carabinieri e, dopo un paio di ore, anche l’Asl veterinaria, arrivata da Diano Marina. La bestiola è stata estratta viva dal cumulo di spazzatura e consegnata alle cure dei veterinari che l’hanno portata presso la clinica veterinaria di Taggia.

Resta un mistero il motivo per cui sia stata gettata dentro il cassonetto, come fosse un rifiuto. Al momento non si conosce nemmeno il proprietario della capra: dalle orecchie dell’animale, infatti, mancano i chip identificativi, evidentemente tolti prima del crudele gesto.

 

 

leggi anche
capra rifiuti bordighera
Senza pietà
Morta la capretta gettata nei rifiuti a Bordighera
commenta