Quantcast
La protesta di Giuseppe Lo Iacono, presidio dal comune di Imperia - Riviera24
Altre news

La protesta di Giuseppe Lo Iacono, presidio dal comune di Imperia

Lo Iacono: «la gente sta perdendo un posto di lavoro per un certificato verde. Chi è che studia queste regole?»

Da questa notte Giuseppe Lo Iacono, operaio di Arma di Taggia e coordinatore regionale del partito “Più Italia” sta presidiando l’entrata del comune di Imperia.

Lo scorso settembre, ricordiamo, Lo Iacono aveva sporto una formale denuncia ai carabinieri di Sanremo contro il sindaco di Imperia Claudio Scajola per l’ordinanza a sua firma che prevede l’obbligo del green pass per i dipendenti e gli utenti del Comune.

Dopo l’ufficialità delll’obbligo green pass di ieri, 15 ottobre, Lo Iacono sta manifestando da palazzo civico, invitando, tramite i social, altre persone a seguirlo.

«Sono state fatte regole che in realtà non partono neanche dal Governo. Partono da chi ha deciso di aderire a queste cose. Il Governo ha delegato gli altri non firmando comunque un decreto legge. Noi siamo qui proprio per chiedere al sindaco Scajola come può fare determinate cose. Una persona come lui dovrebbe conoscere le leggi, quindi sta affrontando dei discorsi che non sono suoi. E’ stata fatta una querela nei suoi confronti e non capisco come mai la Magistratura non stia ancora lavorando e lui si permetta di affermare “vaccinazione obbligatoria per tutti”. La pandemia sta andando avanti come volevano loro ma la gente sta perdendo un posto di lavoro per un certificato verde. Chi è che studia queste regole?» commenta Lo Iacono.

 

 

commenta