Quantcast
Economia e lavoro

Biancheri Creazioni vola in Olanda per la fiera mondiale della floricoltura

Il tema espositivo dell’elegante stand sarà “ Stories of Monograph”

anemone Biancheri creation

Camporosso. L’IFTF (International Floriculture Trade Fair), la fiera mondiale che annualmente raccoglie le migliori aziende floricole che presentano le proprie collezioni e che si svolge all’EXPO Haarlemmermeer a Vijfhuizen, in Olanda, ritorna dopo la sosta dovuta alla pandemia. 

Dal 3 al 5 novembre, Biancheri Creazioni, uno dei più importanti ibridatori di ranuncoli e anemoni, mostrerà al pubblico e ai suoi clienti che arrivano da ogni parte del mondo, le sue meravigliose e colorate varietà, di ranuncoli e anemoni. 

Il tema espositivo dell’elegante stand sarà “Stories of Monograph”,  dei focus che raccontano quattro varietà, quelle che in questi anni hanno avuto maggior successo e vinto anche numerosi premi:  i ranuncoli Bianco 59-99 per la linea Elegance®, Hanoi per la linea Cloni Success®, Igloo per la linea Cloni Pon Pon® e l’anemone  Panda per la linea Mistral Plus®

Non mancheranno certamente le novità, nuovi fiori che vanno ad aggiungersi alle linee esistenti e con caratteristiche continuamente migliorate. Per i ranuncoli: ELEGANCE® Rosa Chiaro 77-15, Salmone 605, CLONI SUCCESS® 316RED, 511CR, 559CIC e CLONI PON PON® 979PPRS, per gli anemoni il MISTRAL® Tigre Wine. 

Questa fiera, alla quale l’azienda di Camporosso partecipa da 20 anni, è stata di anno in anno uno strumento fondamentale di crescita e internazionalizzazione e una importante vetrina per mostrare il grande percorso e l’evoluzione in termini di innovazione, qualità e varietà delle sue coltivazioni. 

Risultati ottenuti grazie alla passione e alla ricerca nell’arco di tre generazioni. Sarà anche l’occasione per distribuire il nuovo catalogo (2021/22), completamente rinnovato nella sua veste grafica. Insieme ai fiori, ai bulbi secchi e preparati, ai semi, Biancheri Creazioni porterà in Olanda anche la gioia e l’emozione di incontrare nuovamente e avere un contatto diretto, che tanto mancava, con i propri clienti esteri.

commenta