Quantcast
Una vita dedicata al judo

Judo Club Ventimiglia festeggia gli 85 anni del maestro Rocco Iannucci

Fondatore e direttore tecnico della società sportiva che ha fatto conoscere il nome della città di confine anche oltre i confini nazionali

 Rocco Iannucci

Ventimiglia. Il 20 settembre il maestro Rocco Iannucci, fondatore e direttore tecnico dello Judo Club Ventimiglia, compie 85 anni.

 Rocco Iannucci

Nato nel 1936, è stato inquadrato nei ruoli tecnici della federazione nel lontano 1971, prestando la sua opera sia come istruttore di judo e difesa personale presso la Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato a Ventimiglia sia presso lo Judo Club Ventimiglia, società sportiva da lui fondata nel 1971 di cui tutt’oggi è il direttore tecnico e deus ex machina.

Nel lontano 1971 il maestro Rocco Iannucci decise di fondare lo Judo Club Ventimiglia, portando così una ventata di novità nel panorama sportivo della Città di confine. Il maestro diede quindi vita ad una intensa attività sportiva che dura ancora oggi e che nel corso degli anni, grazie allo Judo Club Ventimiglia ha fatto conoscere il nome della città anche ben oltre i confini nazionali.

 Rocco Iannucci

Attualmente Rocco Iannucci ha il grado di Maestro Benemerito 6° dan, che è il massimo livello di insegnamento cui può accedere un insegnante tecnico e viene rilasciato direttamente dal presidente della federazione a coloro che abbiano prestato in modo lodevole la propria opera acquisendo particolari benemerenze nel campo dell’insegnamento e dei risultati agonistici.

Tutta la sua vita è stata dedicata alla diffusione dello judo dedicandosi con successo ad attività di tipo promozionale, sociale, organizzativo ed agonistico, in un cammino costellato da successi, soddisfazioni e piazzamenti di prestigio dei propri atleti, per questo motivo è stato insignito dal Coni della Stella di Bronzo al Merito Sportivo nel 1994 e di quella d’Argento nel 2020. Come atleta ha cominciato la pratica dello judo nel 1959, partecipando all’attività
regionale e nazionale con buoni risultati.

 Rocco Iannucci

Il Maestro Benemerito Rocco Iannucci dal 1988 al 1996 è stato anche Ufficiale di Gara raggiungendo il livello di arbitro nazionale di 1° categoria. Inoltre, dal 1988 al 2000 ha ricoperto la carica di vice presidente del Comitato Regionale FIJLKAM Liguria per il settore judo. Sotto la sua guida come direttore tecnico, gli atleti dello Judo Club Ventimiglia hanno ottenuto tantissime affermazioni a livello regionale, nazionale ed internazionale, ma altrettanto importanti le attività organizzative tra cui spicca lo storico torneo internazionale di judo a squadre “Città di Ventimiglia” e tante altre manifestazioni dedicate ai più giovani, senza dimenticare gli innumerevoli progetti sociali dedicati alla cittadinanza ventimigliese, finalizzati a promuovere i valori educativi dello sport.

Oggi, a 85 anni, è una vera e propria “istituzione” nel mondo dello sport, riesce a coinvolgere tutti con il suo entusiasmo e il suo amore per il judo, trasmettendo la sua smisurata esperienza e competenza. Una vita trascorsa senza mai scendere dal tatami!

commenta