Quantcast
Premio sport

Il dianese d’adozione, Fabrizio Piccareta, riceve a Roma un prestigioso premio

Premio Manlio Scopigno come migliore allenatore del settore giovanile

Riviera24- calcio

Diano Marina. I prestigiosi premi Manlio Scopigno e Felice Pulici 2020/2021, sono stati consegnati lo scorso 20 settembre presso il salone d’onore del C.O.N.I. a Roma, messo a disposizione dal presidente Giovanni Malagò.

Presentati dal presidente dell’ASD Scopigno Cup Fabrizio Formichetti, insieme con il Presidente Onorario Scopigno Cup, Gianni Letta, il giornalista di RAI Sport Lucio Michieli e la giornalista Elisa Miucci, i premiati illustri sono stati Giovanni Malagò e Gianni Letta (premio speciale Manlio Scopigno e Felice Pulici); Dino Zoff (premio alla carriera Manlio Scopigno e Felice Pulici); Bruno Giordano e Angelo Peruzzi (premio alla carriera Felice Pulici); Pepe Reina, portiere della Lazio (Premio Pulici come miglior portiere della serie A); il mister Fabrizio Castori, allenatore della Salernitana (premio Scopigno come miglior allenatore della Serie B); l’attuale portiere del Panathinaikos, Alberto Brignoli (premio Pulici come miglior portiere della serie B); Roberto Samaden, direttore del settore giovanile dell’Inter (premio al miglior direttore);  Carolina Mora  (migliore allenatore calcio femminile di serie B).

Infine, come miglior allenatore del settore giovanile, è stato insignito del Premio Manlio Scopigno il genovese, dianese d’adozione per molti anni, Fabrizio Piccareta, attuale mister della Primavera della Spal; da tempo importante e apprezzato allenatore italiano con licenza UEFA Pro, è conosciutissimo nel Golfo Dianese per aver gestito a lungo una nota libreria nel centro cittadino.

Dopo aver abbandonato il ruolo di libraio per dedicarsi a tempo pieno all’allenamento calcistico, ha seguito per l’Internazionale di Milano un progetto giovanile in tutto il mondo (Cina, Cambogia, Iran, Colombia, Cuba e Slovacchia), nel 2011 è stato nominato vice direttore da Paolo Di Canio del Swindon Town in Inghilterra, diventando nel 2013 assistant manager del Sunderland. All’inizio del 2015, si è trasferito in Portogallo nell’Olhanense club di Seconda Divisione come co-manager.

In seguito ha avuto un’importante esperienza come scout nelle giovanili della F.I.G.C. e nel 2017 è passato ai finlandesi dell’Inter Turku, prima come assistente capo allenatore e poi come capo allenatore, vincendo nel 2018 la Coppa di Finlandia. Subito dopo questa vittoria è ritornato in Italia con destinazione A.S. Roma, dove ha guidato per tre anni la formazione Under17, con la quale ha vinto il titolo nazionale nell’ultima stagione 2020-21.

Questo prestigioso riconoscimento arriva a premiare una carriera sfolgorante che è stata accolta con grande entusiasmo da amici e parenti residenti nel nostro territorio: un altro ligure di successo che porta il nome della nostra regione in Italia e nel mondo!

commenta