Quantcast

Educazione sessuale a scuola, Pd: «Mozione di Fratelli d’Italia retrograda»

«Serve invece promuovere l’educazione all’affettività in classe e lasciare lavorare la scuola in autonomia»

Più informazioni su

Genova. «La destra continua ad avere un atteggiamento stigmatizzante nei confronti della sessualità e dell’affettività. Il pretesto della necessità del consenso informato ai genitori per fare educazione sessuale nella scuola è un messaggio culturale sbagliato e retrogrado». Così dice il capogruppo del Partito Democratico Articolo Uno in Regione Luca Garibaldi commentando la mozione presentata da Fratelli D’Italia sul consenso informato ai genitori e annunciando il voto contrario del Gruppo Pd.

E aggiunge: «A mio avviso, invece, serve una maggiore educazione all’affettività nella scuola, e su questo dovremmo fare una grande campagna, perché la scuola può essere quel contesto in cui si può educare all’affettività in modo consapevole. Se si vuole creare nella scuola uno spazio in cui i figli crescano in autonomia non dovremmo votare questa mozione e lasciare lavorare la scuola. D’altronde sono gli stessi ragazzi a chiedercelo: più del 90 per cento di loro chiede che l’affettività sia un tema da trattare a scuola. Diamo retta ai ragazzi», conclude il capogruppo.

Più informazioni su