Quantcast
La novità

“Dove tutto è mirabile”, una nuova brochure fotografica che fa innamorare di Bordighera

Promozione e valorizzazione della “destinazione Bordighera” pensata per il mercato turistico e per gli operatori del settore

Bordighera. E’ racchiusa in 60 pagine, 58 immagini e 6 temi la bellezza di una città, Bordighera, «dove tutto è mirabile» come aveva constatato e scritto nelle sue missive consegnate alla storia il pittore Claude Monet. La nuova brochure fotografica dedicata alla Città delle Palme, fortemente voluta dall’amministrazione Ingenito, è stata presentata oggi in anteprima presso il centro culturale dell’ex Chiesa Anglicana, a Bordighera.

«Uno strumento di valorizzazione e promozione della “destinazione Bordighera”, rivolto principalmente agli operatori professionali del settore del turismo, dell’accoglienza, del tempo libero», ha spiegato il sindaco Vittorio Ingenito, che ha definito la brochure un «biglietto da visita» che potrà rispondere alle necessità di un mercato, quello turistico, particolarmente esigente.

Gli scogli, il mare, l’architettura, i parchi, i luoghi simbolo, la tradizione enogastronomica: c’è tutto nelle immagini di grande impatto e suggestione, scattate in città a fine luglio da Iuri Niccolai, fotografo di grande esperienza specializzato in reportage turistico.

E poi focus sui “temi esperienziali” che illustrano quali e quante siano le opportunità che Bordighera offre ad un pubblico diversificato, durante tutto l’arco dell’anno: il borgo, i sapori, le ville e i musei, i giardini, il mare, le esperienze e le attività outdoor.

A realizzare la veste grafica della brochure è stata Daniela Webber Studio, che con essenzialità e brevi testi illustrativi lascia emergere la bellezza dei luoghi, veri protagonisti. Materiali di pregio e rilegatura cucita che impreziosiscono la pubblicazione.

Per il momento, la brochure verrà portata alle ferie specialistiche del settore turistico, mentre due copie, una in italiano e una in inglese, saranno esposte all’ufficio Iat (dove sarà presente il Qr code per scaricarla) e altre saranno distribuite agli albergatori. Ma non si esclude che, in un prossimo futuro, possa essere messa in vendita in modo che i turisti possano portare con sé un souvenir della Città di Bordighera.

«Le fiere sono state un passaggio fondamentale per l’amministrazione e la città – ha detto il vicesindaco Mauro Bozzarelli – Decidere di partecipare ha significato fare un salto qualità, che ci ha permesso di entrare in contatto con operatori di tutto il mondo. La brochure nasce proprio dalle esperienze fatte in fiera e dalle richieste degli operatori».
Dopo una fiera a Sestri Levante, Bordighera sarà presente a Firenze lunedì 20 e martedì 21 settembre, al festival del turismo esperienziale. 
Poi dal 12 al 15 settembre sarà la volta di una delle fiere più importanti in Italia, quella di Rimini. E dal 1 al 3 novembre, l’ufficio turismo volerà a Londra per promuovere Bordighera.

«Ringraziamo l’ufficio che ha saputo valorizzare le nostre idee – ha detto l’assessore Melina Rodà -. Insieme a questa brochure escono due nuove cartine per l’outdoor, che possono aiutare i turisti, ma anche i residenti, a conoscere il nostro territorio, i nostri sentieri che si intrecciano sino al Montenero».

Presentata, inoltre, una cartina che permette al turista, in tutta autonomia, di visitare il territorio di Bordighera e conoscerne la storia grazie a qr code presenti in dieci punti della città che rimandano ad audio-guide. «Tutto questo – ha concluso Rodà – Mi fa sperare in una nuova rinascita di Bordighera. Confidiamo che arrivi a livelli di una cittadina turistica come merita».

L’esigenza di realizzare la brochure, che va a colmare la mancanza di strumenti di promozione pensati soprattutto per il pubblico business, è maturata dell’ambito del progetto di piano di sviluppo strategico del turismo che il Comune di Bordighera sta compiendo dallo scorso maggio in sinergia con Winedering SRL. La finalità è determinare le linee guida che garantiscano a Bordighera le migliori possibilità di crescita in un’ottica di lungo periodo; finalità che può essere raggiunta solo individuando idonei strumenti ed azioni – non esclusivamente di comunicazione e marketing – e applicandoli in modo coordinato.
Ad una prima fase di analisi del contesto, a cui operatori e stakeholder hanno contribuito in modo significativo, sta ora seguendo l’elaborazione della strategia che, una volta condivisa, verrà presentata a fine ottobre.

 

commenta