Quantcast
Chiuso centro prelievi "Il Baluardo", + Europa: «Disagi per abitanti di Taggia e Valle Argentina» - Riviera24
La situazione

Chiuso centro prelievi “Il Baluardo”, + Europa: «Disagi per abitanti di Taggia e Valle Argentina»

«Sono obbligati ad affrontare spostamenti e lunghe code nell’unico centro Asl oggi operativo, quello di Arma in Via Nino Pesce»

prelievo sangue

Taggia. Il gruppo + Europa di Taggia e Valle Argentina interviene sulla questione del centro prelievi e chiede incontro con i sindaci interessati, a cominciare dal Sindaco di Taggia:

«I cittadini del centro Taggia e dei comuni della Valle Argentina sono rimasti orfani dell’unico centro prelievi convenzionato esistente da anni (“Il Baluardo”). Pertanto, gli oltre 20mila abitanti dell’intero comprensorio di Taggia-Arma e Valle Argentina sono obbligati ad affrontare lunghe code e forti disagi (anche di spostamento) nell’unico centro prelievo Asl oggi operativo, quello di Arma in Via Nino Pesce.

Si è così determinata una situazione critica per l’affollamento (e in tempo di Covid) dell’esclusivo (nel senso che non ce ne sono altri) centro prelievi non a pagamento. Per i cittadini del centro Taggia, soprattutto anziani, l’unico modo per superare i disagi, resta il pagamento integrale degli esami presso il centro prelievi di via Genova non più convenzionato.

Ancora più grave appare la situazione per gli anziani dei Comuni della Valle Argentina. Per affrontare l’urgente problema ed individuare una soluzione a tutto ciò, chiediamo un incontro ai sindaci interessati, a cominciare dal Sindaco di Taggia. Soluzione che, partendo dall’istanza locale, dovrà essere tempestivamente sottoposta all’Asl e al Presidente della Regione, affinchè, anche come responsabile della Sanità, intervenga sulla stessa Asl per una non più rinviabile soluzione a tutela della cittadinanza di un ampio comprensorio.

Più informazioni
commenta