Quantcast
Bordighera, workshop sul turismo. Secondo incontro al PalaParco per rilanciare la Città delle Palme - Riviera24
Il convegno

Bordighera, workshop sul turismo. Secondo incontro al PalaParco per rilanciare la Città delle Palme

Vicesindaco Bozzarelli: «Noi mettiamo struttura e capitale, ma è indispensabile il coinvolgimento dei privati»

Bordighera. Analizzare i flussi turistici, studiare i prodotti e le peculiarità del territorio per tracciare la strategia migliore e proiettare la città verso un futuro in cui il turismo torni ad essere protagonista. E’ quanto si è discusso ieri, presso la “sala rossa” del Palazzo del Parco di Bordighera, dove si è svolto il secondo appuntamento con esperti del settore turistico. All’incontro hanno partecipato i diversi attori del turismo bordigotto, dagli albergatori alle guide turistiche, mentre già nella tarda mattinata, a Palazzo Garnier, si era svolto un tavolo del turismo che ha visto presenti Confcommercio, Confesercenti e Federalberghi insieme agli amministratori comunali.

«Quello di ieri è stato il secondo incontro concertato con gli esperti di Winedering Srl – ha dichiarato il vicesindaco di Bordighera Mauro Bozzarelli – Ci è sembrato fondamentale coinvolgere gli operatori turistici, che sono poi coloro che fanno la differenza, perché senza di loro noi non possiamo fare nulla. La collaborazione è indispensabile».

Dall’incontro è emerso che Bordighera presenta grandi potenzialità di sviluppo, legate soprattutto alla varietà dell’offerta turistica che spazia dal mare all’outdoor, con i sentieri di Montenero e il collegamento con l’entroterra. E poi ancora la storia, i giardini, le ville. Una potenzialità definita “oggettiva” sulla quale bisogna investire. «Il lavoro nel breve termine – spiega il vicesindaco – E’ quello di cercare di allargare il più possibile la stagione turistica. Abbiamo pochi posti letto, quindi è necessario lavorare sul lungo periodo per portare maggiori presenze». Ma la speranza è che nel prossimo futuro si torni ad investire riaprendo gli alberghi. Questo potrà essere fatto già a partire dal prossimo piano regolatore «attraverso premialità per chi apre attività ricettive», spiega Bozzarelli.

«La città commercialmente è viva e questo è fondamentale perché ci sprona a continuare su questa strada – conclude – . Abbiamo messo a disposizione struttura e capitale, ora cerchiamo di coinvolgere gli imprenditori per raccogliere i frutti del nostro lavoro».

Winedering Srl, con sede legale ad Ascoli Piceno e sede operativa a Como, è una società focalizzata sul tema turistico a livello incoming ed è attiva nella progettazione di soluzioni per il destination management e supporto a territori e operatori nella definizione di strategie di sviluppo turistico con un’impronta estremamente focalizzata ad attività strategiche operative.

Gruppo di lavoro: Stefano Tilli, titolare di Winedering, esperto in progettazione e distribuzione del progetto turistico; Alessandro Bazzanella, consulente e formatore senior, specializzato nella formazione manageriale, nel destination management, nello sviluppo territoriale; Andrea Gelsomino, consulente senior specializzato in destination management e marketing, con focus sul turistmo outdoor, Paolo Grigolli direttore Azienda per il Turismo della Val di Fassa, direttore fino al 31 marzo 2021 della Scuola di Management del Turismo e della Cultura di tsm-Trentino School of Management, Anna Grigolli laureata in Event Management alla Metropolitan University di Londra ed esperta di social media marketing.

commenta