Giudiziaria

“Autopsie fantasma”, quattro condanne a Imperia

Per falso in atto pubblico

tribunale imperia

Imperia. Il giudice monocratico del Tribunale di Imperia Marta Maria Bossi ha condannato oggi in primo grado i medici legali finiti alla sbarra nel processo relativo alle cosiddette “autopsie fantasma” che aveva già portato alla condanna in primo grado a 6 anni e 6 mesi, poi ridimensionata in Appello (2 anni e 11 mesi), dell’ex dirigente del reparto di Medicina Legale dell’Asl1 Imperiese, la dottoressa Simona Del Vecchio: condannata per aver certificato sulla carta autopsie mai eseguite.

In particolare nella mattinata di oggi, il giudice ha condannato per falso in atto pubblico il dottor Giuseppe Garo (2 anni e 11 mesi), Sandra Maria Gherardi Motroni (1 anno e 3 mesi) Alessandro Zaccheo (1 anno) e Jean Claude Orengo Maglione (1 anno e 15 giorni).

Pubblico ministero era Enrico Cinnella Della Porta. Mentre il collegio difensivo era formato dagli avvocati Alessandro Mager, Andrea Artioli, Erminio Annoni, Andrea Rovere, Pier Paolo Guglielmi e Anna Bruno.

 

commenta