Quantcast
Visite guidate

Associazione Ponente Ambiente Cultura: «Bellezze nascoste protagoniste alle Giornate europee del patrimonio»

«Visite gratuite a Villa Pompeo Mariani a Bordighera, Villa Biener Arte Contemporanea a Cipressa, Judit Torok e Carlo Maglitto e Casa Ballestra Dimora Storica»

villa Pompeo Mariani Bordighera

Bordighera. Sabato 25 e domenica 26 settembre torna finalmente l’appuntamento con le Giornate europee del patrimonio, la più importante manifestazione culturale condivisa a livello europeo. Il tema scelto per questa edizione dal Consiglio d’Europa e condiviso dai Paesi aderenti alla manifestazione, è “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi!”.

L’Associazione Ponente Ambiente Cultura saluta con entusiasmo questa occasione per portare all’attenzione della comunità luoghi culturali patrimonio di un territorio, spesso poco conosciuti, ma di grande valore culturale e artistico nonché attrattiva turistica per la qualità della loro offerta: «Luoghi che si inseriscono a pieno titolo nel nostro paesaggio e nella nostra storia, in un percorso virtuoso che va dalla costa all’entroterra, rappresentandone una specifica eccellenza. Parliamo di realtà portate avanti con grande passione e grande sforzo da privati che dimostrano di amare l’arte, la cultura e questo territorio, intuendone tutte le potenzialità e ricchezze: Villa Pompeo Mariani a Bordighera, Fondazione Pompeo Mariani e Carlo Bagnasco (in via Fontana Vecchia 5, 3472364922), Villa Biener Arte Contemporanea a Cipressa, Judit Torok e Carlo Maglitto (in via Fossati 80, 3480050238) e Casa Ballestra Dimora Storica a Molini di Triora, Fratelli Daniela e Giacomo
Lantrua (in via Case Soprane 13, 3349324232)».

Villa Pompeo Mariani casa d’artista a Bordighera, del pittore lombardo (Monza 1857 – Bordighera 1927) che fu uno dei protagonisti della vita artistica di Bordighera tra Otto e Novecento. Qui, nel 1908, acquistò questa elegante villa tra gli ulivi, in posizione panoramica, attribuita a Charles Garnier. Nel 1911, Mariani fece costruire dall’architetto Rodolfo Winter (figlio del giardiniere Lodovico Winter) un atelier tra gli alberi, battezzato “La Specola”, uno dei più importanti ancora sopravvissuti a livello mondiale. Qui venivano a trovarlo i numerosi amici e ammiratori, tra cui la Regina Margherita. Mariani lavorò intensamente tra la Riviera Ligure e il Principato di Monaco, realizzando numerosissimi quadri e bozzetti di soggetto paesaggistico e mondano. Nel Parco che circonda la Villa nel 1884 Monet eseguì tre suoi capolavori. In occasione delle Giornate del Patrimonio si potranno ammirare le opere di Giovanni Lomazzi (1853-1925), bronzista-orafo-argentiere, i cui capolavori si possono ancora oggi ammirare tra Milano, Bergamo, Bordighera, Londra e New York.

Villa Biener Arte Contemporanea a Cipressa, un sito dovuto all’estro e alla vena artistica di Judit Török,medico, figlia di collezionisti ungheresi, e al compagno e artista Carlo Maglitto, dove sono sistemate sculture e installazioni “en plen air”, opere create da artisti emergenti e affermati, splendide ceramiche e sgargianti mosaici policromi e polimaterici. Il parco intorno alla villa vede un suggestivo sistema di giardini pensili, posti su livelli sfalsati. Fra le aiuole fiorite, le terrazze di olivi, gli alberi da frutto e le specie botaniche provenienti dal Mediterraneo e oltre, si susseguono stupende teorie di mosaici policromi, opera di Judit Török e dei suoi collaboratori, che invadono le superfici esterne della villa e i recessi più nascosti del giardino. Nella suggestiva Galleria della Villa vengono allestite diverse esposizioni tematiche nel corso dell’anno.

Casa Ballestra Dimora Storica a Molini di Triora è gestita e valorizzata dai proprietari Daniela e Giacomo Lantrua, testimonianza e presidio di cultura importante per tutta la Valle Argentina e l’intera provincia di Imperia, come conferma la Menzione speciale al Concorso FICLU Federazione Club italiani per l’Unesco, ottenuta nel 2020. La casa è di proprietà della famiglia dal 1830, è un edificio incastonato nel centro storico del paese, interessante per il valore storico-architettonico e dei personaggi che l’hanno abitato: il chirurgo GB Balestra risorgimentalista e pioniere nel campo delle vaccinazioni, con i suoi figli, l’arcivescovo Pietro e Agostino dedito all’agricoltura. La Casa mantiene le vestigia e gli arredi storici. Entrata gratuita. Necessario il Green Pass per le visite.

I tre siti onoreranno le Giornate del Patrimonio con l’apertura sabato e domenica con visite guidate.

commenta