Quantcast

A Diano Marina incontro tra l’assessore regionale Scajola, Za Garibaldi e gli operatori del settore balneare foto

Interverrà anche Fabio Viale, presidente provinciale del Sindacato Italiano Balneari

Diano Marina. «Domani, ai Bagni Nettuno, alle 21, con l’assessore regionale e coordinatore del Tavolo nazionale sul Demanio Marittimo Marco Scajola, incontreremo gli operatori del settore balneare. All’evento “Tuteliamo il settore balneare!” interverrà anche Fabio Viale, presidente provinciale del SIB (Sindacato Italiano Balneari). Verranno trattati temi relativi al futuro del settore balneare con particolare riferimento a Diano Marina» – annuncia Cristiano Za Garibaldi, vice sindaco di Diano Marina.

«Un incontro per confrontarci con gli operatori del settore balneare alla fine di una stagione complessa dal punto di vista organizzativo, ma soddisfacente in termini di presenze» – afferma l’assessore Scajola, che prosegue – «Il settore balneare vive un periodo di incertezze. In qualità di Coordinatore del Tavolo nazionale sul Demanio Marittimo, ritengo che il Governo debba dare delle risposte rapide e concrete agli operatori del settore. Insieme al candidato sindaco Cristiano Za Garibaldi, inoltre, esporremo idee e progetti per valorizzare Diano Marina, le sue spiagge e migliorarne la vivibilità».

«Nel programma elettorale ci siamo ripromessi di metterci a fianco dei balneari, insieme a Regione Liguria, per trovare la migliore soluzione al problema Bolkenstein e permettere agli imprenditori di fare nuovi investimenti per la riqualificazione delle proprie attività. Il programma presentato contemporaneamente alla candidatura prevede anche la realizzazione di uno studio armonioso su tutto il litorale per valutare correttamente la dimensione dell’erosione della costa e determinare le eventuali soluzioni da intraprendere. Nel prossimo quinquennio verrà posta particolare attenzione anche per il ripascimento di Borgo Paradiso per la tutela della costa (secondo lotto), finanziato con fondi della Protezione Civile regionale per 2,5 milioni di euro; e per la realizzazione della passerella pedonale sul Rio Pineta in conseguenza ai lavori di ripascimento» – dice.

Impegni importanti, precisi, dettagliati, che verranno presentati ai professionisti del settore.