Quantcast

Vallebona, disposta autopsia: rinviati i funerali di Mattia Di Lorenzo foto

Erano in programma giovedì 5 agosto. Gli amici raccolgono fondi per la ricerca

Vallebona. Sono stati rimandati a dati da destinarsi i funerali di Mattia Di Lorenzo, l’escavatorista di 35 anni morto lo scorso lo scorso 2 agosto dopo alcuni giorni di coma. Il giovane impresario in una ditta che si occupa di movimento terra era giunto in ospedale il 28 luglio scorso in condizioni disperate. Ai medici del pronto soccorso è stato dichiarato che Di Lorenzo era caduto da cavallo: una versione che, però, non sembra convincente.

Proprio per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto, la Procura di Imperia ha disposto ha disposto alcuni accertamenti tra cui l’autopsia sulla salma di Di Lorenzo. I funerali, che avrebbero dovuto svolgersi domani, giovedì 5 agosto nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo Martire, a Vallebona, sono così stati annullati.

L’escavatorista sarebbe morto a causa dell’aggravarsi, dovuto a un trauma, di una patologia della quale soffriva: gli accertamenti compiuti dagli inquirenti serviranno proprio per scoprire la natura del trauma, che al momento resta ignota.

In attesa di salutare Mattia Di Lorenzo, che a Vallebona e Bordighera era molto conosciuto e benvoluto, gli amici stanno raccogliendo fondi a favore dell’AIRC presso lo “Stones Cafe” di Borghetto San Nicolò.