Quantcast

Taggia, incuria nei terreni privati intorno al “Marzocchini”. Rischio incendi e fili elettrici scoperti

La ditta proprietaria ha ancora 3 giorni per provvedere alla sistemazione delle criticità

Taggia. C’è una zona del territorio comunale, appartenente a privati, che sembra essere stata lasciata nell’incuria più totale. E quindi il sindaco Mario Conio ha firmato un’ordinanza per mettere fine a questa situazione pericolosa per la salute e l’incolumità pubblica. I terreni in questione si trovano in regione San Martino (vicino al torrente Argentina ) e costeggiano il campo sportivo comunale “Marzocchini”.

Lì, secondo quanto testimoniato (anche fotograficamente) da un sopralluogo della polizia locale, visto lo stato di degrado ed abbandono in cui giace la zona, si è creata una situazione potenzialmente pericolosa per la pubblica incolumità derivante dalla possibilità di incendi spontanei. Inoltre, il transito pedonale sul marciapiede risulta altresì pericoloso a causa di tombini mancanti del relativo coperchio, contenenti fili elettrici dell’illuminazione pubblica. L’ordinanza è stata emessa due giorni fa ed ora, la ditta proprietaria dei terreni in questione, avrà ancora 3 giorni per provvedere alla sistemazione delle criticità.