Quantcast

Nella Pigna persone e culture si incontrano, i giovani lanciano il festival “Scambi”

Quattro giorni di eventi dedicati all'inclusione, organizzati dall'associazione Oltre

Sanremo. In un pianeta che diventa sempre più caldo e arido a causa dei cambiamenti climatici, i rapporti tra le persone si stanno, invece, raffreddando. E per sconfiggere le paure che dominano la società contemporanea, è tempo di ritrovare nell’incontro con l’altro un nuovo senso di comunità. E’ questo l’obiettivo ideale di “Scambi Festival”, manifestazione inserita nel calendario del Comune di Sanremo (dal 26 al 29 agosto) e che si svolgerà nel centro storico, la Pigna.

Generico agosto 2021

Laboratori, incontri, conferenze, sempre interattive e accessibili a tutti, non udenti e non vedenti compresi. In via del tutto eccezionale per la Pigna, l’associazione di giovani,guidata da Tommaso Marmo e Anna Mastrantuono, al suo primo evento pubblico, si è impegnata a rendere accessibili le location degli appuntamenti anche ai disabili. Alla presentazione del programma eventi (l’elenco completo qui), erano presenti la vicesindaco del Comune di Sanremo e assessore ai Servizi Sociali Costanza Pireri e l’assessore al Turismo Giuseppe Faraldi, oltre a Tommaso Mamone, presidente di Pigna Mon Amour che patrocina il festival.

tommaso marmo anna mastrantuono festival scambi

Cos’è “Scambi”. Un festival di incontri e laboratori che coinvolge il centro storico e le sue realtà proponendo esperienze interattive e piccole occasioni di confronto: è “Scambi”, evento inserito nel calendario manifestazioni del Comune di Sanremo che si svolgerà nella Pigna dal 26 al 29 agosto.

Organizzato dall’associazione di promozione sociale Oltre, fondata e costituita da 15 ragazzi under 25 provenienti da tutta Europa e uniti dalla necessità di creare relazioni, dialogo e apertura, “Scambi” coinvolge il centro storico grazie anche alla partecipazione delle realtà associative della Pigna Mon Amour – con cui l’associazione collabora più strettamente – piccole imprese, ristoratori e minoranze etniche locali.

“Siamo davvero felici che il nostro centro storico si animi con quest’iniziativa – commentano gli assessori Costanza Pireri e Giuseppe Faraldi — che vuole creare dialogo, incontro, scambio di esperienze. Dopo un lungo periodo di distacco e lontananza ora, a poco a poco, sempre in osservanza delle norme vigenti, possiamo finalmente tornare ad incontrarci. Ringraziamo i ragazzi dell’associazione Oltre. giovani che hanno a cuore tematiche così importanti e che hanno lavorato tantissimo per la realizzazione di questo inedito festival. E grazie a tutti coloro che li hanno aiutati e supportati. Siamo certi che l’iniziativa “Scambi” saprà affascinare e far riflettere allo stesso tempo”.

Come si articola il Festival

Laboratori I laboratori sono l’elemento distintivo del festival, con l’obiettivo di creare legami e stimolare l’interazione fra i partecipanti. Verranno distribuiti nelle diverse piazze del quartiere. Il pubblico potrà iscriversi ai laboratori di manualità così come a quelli puramente intellettuali. Coloro che condurranno i laboratori limiteranno la comunicazione unidirezionale il più possibile e favoriranno invece il dialogo e il confronto. Un elenco completo dei laboratori, dell’ubicazione e degli orari si trova su scambi laboratori.

Pinoli. Pinoli è il nome scelto per gli eventi slegati dal sistema dei laboratori, ovvero tutto ciò che non è un laboratorio:

– eventuali eventi collaterali relativi al festival al di fuori del quartiere

– Stand permanenti nelle vie e nelle piazze della Pigna

– punti di ristoro convenzionati, gestiti da ristoratori locali I Pinoli si svolgeranno indipendentemente dai laboratori. Tutti i Pinoli, la collocazione e i contenuti sono disponibili su scambi.org/pinoli

Generico agosto 2021

(Una delle traduttrici in lingua dei segni)

Dissolvenze. Dissolvenze è la sezione del festival dedicata al cinema. “Scambi”, pur non essendo un festival incentrato su contenuti audiovisivi, ne riconosce il valore e il ruolo chiave. A fine aprile è stato lanciato un concorso per cortometraggi, le cui iscrizioni si sono concluse con la partecipazione di 140 opere. Per maggiori informazioni: scambi.org/dissolvenze

Le prime tre opere classificate saranno proiettate in piazza Santa Brigida la sera del 29 agosto.

Target ed accessibilità. Il festival intende essere per tutti: indipendentemente da estrazione sociale, religione, orientamento sessuale, credo religioso, età o limitazioni fisiche, ogni partecipante deve avere la possibilità di godere appieno delle esperienze offerte.

Consultando il direttivo di Pigna Mon Amour, è stato individuato un percorso affrontabile anche da persone in carrozzina. Inoltre, verrà offerta la possibilità, se specificato nella prenotazione, di avere a disposizione un interprete LIS per ogni laboratorio. Infine, alcuni ragazzi del Liceo G.D. Cassini parteciperanno come attività PCTO (percorsi per le competenze trasversali) al Festival: sono stati formati per accompagnare le persone non vedenti e descrivere verbalmente tutte le attività.

Ulteriori informazioni – “Scambi” sarà un Campo Estate Liberi, ufficialmente riconosciuto dall’associazione. LIBERA, Associazioni, Nomi e Numeri contro le Mafie. – all’arrivo verrà fornito ai partecipanti un passaporto su cui verranno apposti adesivi o timbri specifici per ogni laboratorio.

Programma Scambi Festival