Quantcast

La “Bomboniera” aggiudicata all’asta, privati scommettono su San Romolo

A fine luglio ceduta ad un facoltoso cliente russo la storica Villa Marsaglia

Sanremo. Venduto all’asta per poco più di 105 mila euro l’ex albergo la “Bomboniera”, poi “Eremo”, situato a pochi passi dal prato di San Romolo e dal noto ristorante Dall’Ava. E’ il secondo maxi investimento nell’arco di pochi giorni a piombare sull’amata frazione matuziana, dopo che, a fine luglio, era andata in porto la cessione della storica residenza del senatore Ernesto Marsaglia, acquisita da un facoltoso cliente di nazionalità russa.

Qualcosa si muove in quel di San Romolo, luogo incantevole, per troppi anni vittima di alcune carenze strutturali, – come la mancanza di un acquedotto (problematica risolta definitivamente allo scadere della prima amministrazione Biancheri) e di visione, oggi rilanciata con le strategie sull’outdoor messe in campo dal Consorzio Monte Bignone.

L’asta giudiziaria, avvenuta presso il tribunale di Imperia (avvocato delegato alla vendita Luca Ritzu), si è risolta lo scorso 21 di luglio, dopo anni di avvisi andati deserti. Il prezzo di partenza era stabilito in 140 mila euro, da riconoscere per portarsi a casa un ex albergo intero risalente ai tempi del dopoguerra, composto di 5 piani per 1200 metri quadri, suddivisi in 42 locali e 34 bagni, uno chalet, una lavanderia e un ampio parco annesso. Il tutto in stato di abbandono totale. Tuttavia, la valutazione fatta dal perito incaricato attribuiva all’intero complesso, tenuto conto dello stato dei luoghi e degli atti vandalici subiti nel corso del tempo, un valore ben più alto di 440 mila euro. L’aggiudicazione, per poco più di 100 mila euro, è andata alla Corallo Srl con sede a Sanremo.