Quantcast
Il giallo

Impresario di Vallebona morto a 35 anni, eseguita l’autopsia. Continuano le indagini

La Procura aveva disposto la perizia autoptica per far luce sul decesso del giovane

Mattia di Lorenzo

Sanremo. E’ stata eseguita stamani, dalla dottoressa Francesca Fossati dell’istituto di Medicina legale di Genova, l’autopsia sulla salma di Mattia Di Lorenzo, 35 anni: l’impresario di una ditta di movimento terra, morto lo scorso 2 agosto all’ospedale Borea di Sanremo dopo alcuni giorni di agonia.
Dall’esame necroscopico, che si è svolto presso l’ospedale matuziano, non sembrano essere emersi segni di eventi traumatici. Nulla che possa far pensare a una caduta da cavallo, come era stato dichiarato il 28 luglio scorso, giorno in cui Di Lorenzo era entrato in ospedale già in condizioni critiche.

Per determinare con esattezza le cause della morte del 35enne, bisognerà attendere l’esito degli esami istologici e le conclusioni del medico legale che avrebbe richiesto due mesi per depositare la perizia in Procura.

Nel frattempo continuano le indagini degli inquirenti, che starebbero ascoltando anche alcune testimonianze.

 

leggi anche
funerali mattia di Lorenzo
L'indagine
Vallebona, disposta autopsia: rinviati i funerali di Mattia Di Lorenzo
Mattia di Lorenzo
Le esequie
Vallebona, dopo l’autopsia fissati i funerali del 35enne Mattia Di Lorenzo
commenta