La situazione

Crisi idrica, Rivieracqua chiede ai comuni il razionamento

Sarebbe concesso solo l'utilizzo alimentare e sanitario fino alla fine del mese

Riviera24-rivieracqua sanremo

Imperia. «Considerato il perdurare della stagione estiva caratterizzata da elevate temperature e l’intenso afflusso turistico, in tutto il territorio dell’Ato Ovest di Imperia si stanno registrando elevatissimi consumi idrici su tutto il complesso sistema acquedottistico e, in particolare, da quello del Roja. In alcuni casi tale situazione rischia di pregiudicare la tenuta dell’alimentazione idrica soprattutto nelle zone collinari dove sono presenti abitati per lo più sparsi e difficilmente raggiungibili con autocisterne per il trasporto alternativo di acqua» – fa sapere Rivieracqua.

«Inoltre, il progressivo fenomeno di abbassamento della falda del Roja, che risente sempre meno delle operazioni di “gratage” effettuate dai francesi per rimuovere gli strati impermeabili dall’alveo e consentire all’acqua di permeare negli strati più profondi, sta rendendo sempre più vulnerabile il campo pozzi per l’emungimento della risorsa. La società sta operando su tutti i fronti e coordinandosi con i vari enti locali per garantire, anche attraverso manovre di rete e ricorso a trasporto di acqua con autobotte, la continuità e qualità del servizio» – afferma Rivieracqua.

Al fine di assicurare un’omogenea distribuzione della risorsa alle utenze di tutto il territorio, Rivieracqua ha chiesto alle Amministrazioni comunali dei Comuni più a rischio di valutare la possibilità di emettere un’ordinanza sindacale indirizzata a limitare i consumi idropotabili ai soli fini alimentari ed igienico sanitario, vietando ogni utilizzo diverso (quali a titolo di esempio: lavaggio di automezzi, irrigazione giardini sia pubblici che privati, lavaggio strade, riempimento piscine) sino alla fine del corrente mese di agosto. «Se la situazione dovesse persistere, non si esclude la possibilità di dover procedere anche a breve al razionamento della risorsa secondo un piano da concordare con gli organi in indirizzo» – dice Rivieracqua.

leggi anche
rivieracqua
Il punto
Rivieracqua stretta tra crisi idrica e tribunale, il Cda fa chiarezza. Chiesto lo stato d’emergenza
commenta