Quantcast

Costarainera, riuscita la prima edizione del torneo di pallacanestro “Costa4” foto

Ad alzare il premio dei primi classificati sono stati gli imperiesi ‘Banana Joe’

Costarainera. Grande successo per la prima edizione del torneo di pallacanestroCosta4“. Il nuovo campetto comunale di Costarainera ha registrato oltre 200 presenze nel week-end passato (31 luglio e 1 agosto) per il 4 contro 4 che ha radunato appassionati e giocatori della provincia imperiese e non solo.

Ad alzare il premio dei primi classificati sono stati gli imperiesi ‘Banana Joe’ (L.Fossati, A.Fossati, F. Canobbio, F. Rotomondo, G.Viale) che nella finalissima hanno battuto gli ‘Arrosto & Tiro’ , provenienti da Taggia, per 21-19. Tra i vincitori, anche l’ MVP delle Finals: Luca Fossati, premiato direttamente dalla voce di Sky Sport Alessandro Mamoli. Proprio il telecronista, celebrità della palla a spicchi, è stato il grande ospite dell’evento e , con grande disponibilità e simpatia, si è concesso a fotografie e battute con i presenti. Il ‘Miglior Giocatore del Torneo’ invece è andato ad Andrea Rampone. Il programma del torneo era cominciato sabato pomeriggio con la fase a gironi, nella quale le otto squadre presenti si giocavano i migliori posizionamenti nella fase finale.

Grande soddisfazione tra gli organizzatori, Marco Garello e Daniele Ferraiolo, che hanno commentato: «E’ bello vedere così tanti appassionati, come noi. E’ un modo per incontrarsi e vivere lo sport più bello di tutti. Vogliamo ringraziare il Sindaco Gandolfo, l’Assessore Amoretti e il Comune di Costarainera per la grande disponibilità e la collaborazione. Un grande ringraziamento ad Alessandro Mamoli che, poche settimane fa, lo abbiamo sentito su Sky per commentare le Finals NBA e domenica era insieme a noi per vivere il “Costa4”. Non possiamo dimenticare anche l’ Olimpo Basket Alba ed Edoardo Bergui che ci ha aiutato fornendo tanti premi e materiale tecnico. Siamo orgogliosi di aver radunato tanti appassionati provenienti dalla nostra provincia e dalle regioni limitrofe. Anzi avevamo anche un ragazzo proveniente da Parigi!».