Quantcast

Bordighera, Comitato spontaneo del verde: plauso al Tennis club per la tutela dell’ulivo centenario

«Il Tennis Club ha dimostrato che tutelare un albero sano può diventare un obiettivo e che si possono trovare soluzioni per farlo»

Bordighera. «Oggi, in cui riconosciamo agli alberi non solo tutti i pregi e benefici apprezzati da sempre, ma anche di essere lo scudo più diffusamente efficace contro il riscaldamento globale, ogni singolo albero sano è da proteggere. E a maggior ragione se è un albero storico per età e ubicazione. Desideriamo perciò manifestare gratitudine al presidente e consiglio direttivo del Tennis Club Bordighera, che si sono fatti carico di lavoro e spese per salvaguardare l’ulivo centenario del campo 2» – afferma il Comitato Spontaneo del Verde Bordighera.

«Il problema si era presentato nell’agosto 2019, quando il Tennis Club iniziava a pianificare per accogliere nella primavera successiva un Torneo Internazionale in collaborazione con il Centro Piatti. Lo spazio al fondo dei campi che fronteggiano la Club House doveva essere allungato per renderli idonei a gare internazionali. Al fondo del campo c’era l’ulivo, li da sempre a offrire ombra gradita ai giocatori nell’estate. Si era parlato di trapiantarlo, ma l’accesso dei mezzi necessari era problematico. Non si era arrivati ad una soluzione operativa. Poi l’anno del
Covid azzerò i tornei di tennis. Quando nel 2021 si iniziò a pianificare per il Torneo Bordighera Open del 29 maggio – 13 giugno, il Tennis Club prese una decisione: lo spazio per allungare i campi sarebbe stato trovato a Nord, dal lato della Club House; non a Sud dal lato dell’ulivo. A costo di non poco lavoro venne sacrificato il corridoio di ingresso ai campi davanti alla Club House, e furono creati ingressi laterali. L’ulivo fu salvo, e mantiene la sua buona salute insieme agli altri ulivi nello spazio del Mini-Golf» – fa sapere il Comitato Spontaneo del Verde Bordighera.

«Il Tennis Club ha dimostrato che tutelare un albero sano può diventare un obiettivo e che si possono trovare soluzioni per farlo. E’ la sfida alla cultura dell’abbattimento come facile soluzione, è la sfida da praticare ogni giorno per onorare tutto ciò che gli alberi fanno per noi, e non rinunciare a una sola oncia di antidoto ai cambiamenti climatici» – dice il Comitato Spontaneo del Verde Bordighera.