Quantcast
Ventimiglia, amici e parenti ricordano Franca Remotti Migliori a undici anni dalla scomparsa - Riviera24
Messa di suffragio

Ventimiglia, amici e parenti ricordano Franca Remotti Migliori a undici anni dalla scomparsa

La giovane mamma era mancata nel 2010, all’età di 47 anni

Franca Remotti Migliori

Ventimiglia. «Noi parteciperemo avendo nel cuore il sorriso di Franca». Inizia così, con la lettura di alcuni dei tanti messaggi ricevuti, la santa messa in ricordo di Franca Remotti Migliori, nell’undicesimo anniversario del suo ritorno al Padre, celebrata la sera del 23 luglio presso la chiesa di San Nicola da Tolentino. Presenti circa novanta persone.

Franca Remotti Migliori

Franca, giovane mamma mancata a 47 anni, ha lasciato un segno indelebile della sua gioiosa vita, del suo servizio nella parrocchia di Trucco (Ventimiglia), del lavoro presso la Curia Diocesana, del servizio come educatrice/responsabile scout sia a livello cittadino che a livello regionale e di mille occasioni di volontariato.

E’ questo che traspira dai numerosi messaggi pervenuti. Tra questi, oltre al saluto e benedizione del vescovo Antonio Suetta, le parole di vicinanza da parte di amici vicini e lontani che dall’India, dalla Polonia, dalla Francia e da molte città italiane si sono uniti spiritualmente in preghiera. Anche quest’anno la celebrazione ha regalato emozioni che hanno toccato il cuore: le canzoni scelte con cura e cantate in maniera straordinaria dal Coro di Trucco e dagli amici presenti, i doni portati all’offertorio (pane e vino, candela, fiori e cesto di frutta), le preghiere dei fedeli così vicine alla comunità, hanno dato quel senso di spiritualità e gioia che trapelava dagli sguardi nascosti dalle mascherine e dal distanziamento imposto per le restrizioni Covid.

Franca Remotti Migliori

Al termine della messa celebrata da don Ferruccio Bortolotto, che durante l’omelia ha sottolineato la fede forte e feconda anche durante la malattia (tumore), i ringraziamenti da parte della famiglia a tutti i presenti (vicini e lontani) e al Signore per «il dono di Franca» che ci accompagna attraverso la sua gioiosa testimonianza che «profuma di santità», quella «santità della porta accanto» di cui parla Papa Francesco. Franca è stata ricordata anche il giorno dopo al Santuario della Madonna delle Virtù: «Ancora oggi il Sorriso di Franca è presente e vivo nel cuore di tanti».

commenta