Quantcast

Una cinquantina di vetture al 1° Monaco International Meeting delle storiche Fiat 500 fotogallery

Sul porto di Monaco il raduno internazionale delle leggendarie piccole auto italiane

Monaco. Il 1° Monaco International Meeting delle storiche Fiat 500 sul porto di Monaco, organizzato dal Club Fiat Monte-Carlo, si è concluso sabato sera. L’evento, l’unico dell’estate in “reale” per questo tipo di vettura ha decisamente avuto successo. Una 50tina di vetture si sono presentate all’appuntamento, più di 1500 visitatori ed in questo periodo sono numeri decisamente importanti.

 1° Monaco International Meeting delle storiche fiat 500

Il classico colpo di bandiera è stato dato da SAS il principe Alberto II di Monaco che con la sua presenza ha voluto sottolineare l’importanza della manifestazione per il Principato. Meeting veramente internazionale con equipaggi che sono venuti da tutta Europa. Oltre all’esposizione delle vetture dei piloti, è stato possibile possibile ammirare due rarissimi modelli di Fiat 600 multipla grazie all’intraprendenza di Jollyfiat MC.

Un incontro quasi liberatorio per tutti gli appassionati della mitica piccola italiana. Il colpo d’occhio sulla darsena del Porto di Monaco era eccezionale tutti i cinquini brillanti perfettamente allineati. Dai modelli semplici a quelli da competizione, come la 500 Abarth Maletta che ha fatto più di una volta il Rally di Monte-Carlo storico ed è ancora oggi pronta alla partenza. La parata per le strade di Monaco si è svolta in totale sicurezza grazie agli “angeli“ motociclisti del club, e ha percorso tutte le vie principali del Principato, passando sulla piazza del Palazzo e davanti al Casinò di Monte-Carlo.

«È stata una sfida, ma i membri del club, e non solo, hanno fatto un lavoro eccezionale, poi per una “prima” la presenza di SAS il principe Alberto, è stato decisamente il sigillo di riconoscenza per tutto il lavoro svolto. Confermato inoltre dalla visita di Stephane Valeri, presidente del Consiglio Nazionale monegasco, e dell’ambasciatore italiano nel Principato di Monaco Giulio Alaimo. Il momento forte della manifestazione è stata sicuramente la parata per le strade del Principato, un evento che non si era mai prodotto a Monaco. A un certo punto avevamo sul mitico circuito della Formula 1 una quarantina di vetture. – dice ridendo Massimo Peleson presidente del Club Fiat 500 Monte-Carlo – Mi sembra che la F1 non riesca a fare meglio».

Per quanto riguarda l’aspetto “competitivo” della manifestazione, il premio per il concorso di eleganza è stato aggiudicato a Elodie Verrando con la sua 500L completamente ricoperta di fiori, il premio per l’auto arrivata da più lontano con i propri mezzi è andato alla 500 Lombardi di Guido che per arrivare nel Principato ha percorso più di 300 km arrivando da Milano ed infine la vettura meno giovane è stata la fantastica 500B “topolino” del 1938 di Nicotemo Pezzella. Ma la vera vincitrice è sempre la cara piccola Fiat 500 che insieme al Club Fiat 500 Monte-Carlo danno appuntamento per il 2° Monaco International Meeting che si terrà nell’estate 2022 sempre nel Principato di Monaco.