Quantcast

Turismo, cultura e marketing: il consiglio comunale approva il piano per rilanciare Ventimiglia

Nuovo sito internet, eventi dedicati ai fumetti, outdoor e teatro: la città di confine riscopre la sua storia

Ventimiglia. Formazione di un network in grado di rafforzare l’immagine della città, promuovendo contestualmente le imprese e implementando l’offerta turistica; valorizzazione del territorio (storia, cultura, ambiente,) per aumentarne la competitività
ricercare la sostenibilità; progettare turismo wellness e promuovere e diffondere le iniziative culturali e turistiche. Sono questi i macro-obiettivi individuati dal comune per rilanciare, a livello culturale e turistico, la città di Ventimiglia. Ad illustrarli, nel corso del consiglio comunale che si è svolto ieri sera, è stato il vicesindaco Simone Bertolucci.

Si parte dalla promozione del turismo outdoor, attraverso la “creazione” di percorsi storici, culturali e naturalistici: percorsi di cui la città di confine, con la sua storia millenaria, è molto ricca. Per questo l’amministrazione punta, come spiegato da Bertolucci, a «una mappa in rete di sentieri per il trekking e iniziative di valorizzazione del territorio, in tutta sicurezza, a partire dai percorsi della Via Julia Augusta e delle Calandre». Sempre sul piano “storico”, al teatro romano andrà in scena la rassegna “Ventimiglia Odissea dal vivo 2021”: sei rappresentazioni, ed eventi collaterali, alla scoperta della via Julia Augusta e sulle orme dei tanti artisti e viaggiatori illustri che vi sono passati. Il costo del progetto è di circa 40mila euro.

Area protetta di Mortola. «Dall’incontro dell’amministrazione con l’Università, la Soprintendenze MIBAC, la Provincia d’Imperia, il Sistema Turistico Locale ”Riviera dei Fiori” e il Comitato giardini Hanbury – ha detto Bertolucci – Sono nate le basi per rivitalizzare l’attività tecnico scientifica e di tutela paesaggistica ambientale, coniugandola con la promozione turistica del sito». Allo studio servizi di trasporto e attività turistiche e sportive correlate alla zona Porto / Capo Mortola. Il costo del progetto per il comune di Ventimiglia, aggiuntivo ai fondi regionali stanziati, è di 30mila euro.

Corsaro Nero. Promuovere opere inedite ispirate al Corsaro Nero, coinvolgendo la vicina Francia ed il Principato di Monaco, territori da sempre attenti al linguaggio del fumetto, prevedendo il coinvolgimento di scuole di fumetto italiane e internazionali. E’ un altro degli obiettivi dell’amministrazione comunale, che punta a far conoscere il territorio grazie alla figura letteraria del Corsaro Nero, attraverso l’utilizzo della cosiddetta “nona arte”. Come illustrato dal vicesindaco, il progetto prevede la creazione di una collezione permanente di opere di artisti del panorama del fumetto e la realizzazione del catalogo della mostra in 3 lingue; workshop, presentazioni, conferenze ed appuntamenti, aperti sia al pubblico che alle scuole, con importanti relatori del settore e l’istituzione del premio “Fusco-Marcello”.

Sempre per quanto riguarda i fumetti, Ventimiglia potrebbe inserirsi al centro del percorso che parte dal Lucca Comics, la più grande fiera del fumetto d’Europa, e arriva al Festival International de la bande dessinée d’Angoulême: la seconda più grande manifestazione dedicata al fumetto in Europa. Per farlo, è stata ideata l’iniziativa “Fumettando a Ventimiglia”, occasione di mostre, proiezioni, dibattiti, conferenze e concerti a tema “fumetto”. «Un appuntamento annuale fisso che trasformi angoli della della città in spazi creativi, coinvolgendo le scuole di disegno nella realizzazione di stand, workshop, giochi», spiega Bertolucci.
Il progetto ha un costo di 100mila euro, di cui 90mila di un bando ministeriale.

Ambiente e natura. E’ previsto il rimboschimento dell’Oasi faunistica con piantumazione di lecci e altre specie arboree e arbustive autoctone per realizzare un polo di attrazione naturalistico con cartellonistica e punti di osservazione dedicati. Tutta l’attività dello sviluppo urbanistico della zona del Parco ferroviario del Nervia è improntata al rispetto dell’ambiente e delle attività ludico ricreative, artistiche e culturali.

Mare. I progetti “la Casa del Mare” e “la signora del mare di Ventimiglia” prevedono il ripopolamento ittico e la salvaguardia dei fondali marini. In programma la creazione di percorsi didattici ambientali in mare e di un «giardino marino dell’arte»: un percorso a terra che descriva l’ambiente marino e le opere la “Signora del mare di Ventimiglia”. Resta da scegliere dove collocarla.

Dai nuovi parcheggi alla valorizzazione dell’Area archeologica. «Mentre si sviluppano i nuovi parcheggi per la Città nelle aree ferroviarie – ha spiegato Bertolucci – Abbiamo pensato all’ambiente e alla mobilità sostenibile attraverso una nuova ciclabile a monte e la realizzazione di un trasporto pubblico e turistico ecologico attraverso l’uso di navette elettriche». Nell’Area archeologica della città antica di Albintimilium, migliorano i percorsi di visita con aggiornamento e integrazione dei pannelli esplicativi con testi multilingue in inglese, francese, russo. Il progetto “Vivi, racconta, trasforma i luoghi“,  prevede l’allestimento di spazi permanenti per  i giovani, dove le opere d’arte possano essere più fruibili e la realizzazione di laboratori per “vivere” l’arte e la storia interiorizzandole.

Picasso al Forte. Una sala del museo Girolamo Rossi ospiterà l’opera “Natura morta 1921” di Pablo Picasso, di proprietà privata ed oggetto di una proposta di prestito al museo civico. Verrà realizzata una apposita una teca espositiva per garantire una ottimale conservazione dell’opera.

Nuovo sito internet. Il comune incaricherà esperti del settore di realizzare e gestire un nuovo sito internet turistico per promuovere le iniziative e i progetti sul web.