Quantcast

Tredicenne tenta il suicidio, grave al Gaslini

Era ricoverata nel reparto di Neuropsichiatria del Gaslini per una grave sindrome depressiva

Genova. Ha eluso la sorveglianza di un operatore, fuggendo al suo controllo per poi tentare il suicidio lanciandosi da un muraglione: una ragazzina di 13 anni, già ricoverata nel reparto di Neuropsichiatria del Gaslini per una grave sindrome depressiva, è ora ricoverata in gravi condizioni presso la Rianimazione dell’ospedale genovese.

A diffondere la notizia è la direzione sanitaria del Gaslini di Genova. Il fatto è accaduto oggi, quando l’adolescente, accompagnata da un operatore per una passeggiata terapeutica lungo i viali del parco del Gaslini, è riuscita ad eludere la sorveglianza del personale ospedaliero per lanciarsi dal muraglione dell’Istituto sulla strada sottostante. Subito soccorsa dal personale dell’ospedale, è gravissima.