Quantcast

Tentato omicidio a Imperia, indagini lampo dei carabinieri: fermato un giostraio cuneese

Dopo una discussione per futili motivi ha inseguito e massacrato con una spranga di ferro un 17enne e il suo amico

Imperia. Un giostraio 33enne cuneese con precedenti penali, B.P., a Imperia per il 50° Festival del Luna Park, che si sta svolgendo in questi giorni, è stato fermato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio per aver picchiato selvaggiamente con una spranga di ferro due giovani turisti tedeschi, ferendo in modo gravissimo un 17enne, ora ricoverato in prognosi riservata al Santa Corona di Pietra Ligure, dove lotta per la vita.

Ad eseguire il fermo di indiziato di delitto, nel tardo pomeriggio, sono stati i militari della sezione operativa della Compagnia di Imperia, al comando del tenente colonnello Pierluigi Giglio. I carabinieri hanno svolto una vera e propria indagine lampo per assicurare alla giustizia l’aggressore dei due turisti.

I fatti. Erano le 3.30 della scorsa notte, quando due giovani turisti in vacanza a Imperia, un 17enne e un 18enne, chiedevano aiuto dopo essere stati aggrediti da un uomo che li aveva ripetutamente colpiti con una spranga in ferro. Immediatamente sono scattate le indagini da parte dei militari dell’Arma, che dopo aver raccolto alcune testimonianze e visionato in maniera minuziosa le numerose immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza cittadina, in tempi eccezionalmente brevi hanno dato un nome al responsabile e ricostruito la vicenda. I due turisti, poco prima di essere aggrediti, avevano avuto una discussione per futili motivi con B.P.

I ragazzi sono riusciti ad allontanarsi, ma il giostraio li ha raggiunti e li colpiti ripetutamente con una spranga in ferro. A causa dei colpi violentissimi, il turista minorenne ha riportato un trauma cranico. L’amico se l’è cavata con una prognosi di pochi giorni per alcune escoriazioni.