Quantcast
Cambia volto

Sulla Pigna piovono 15 milioni per rigenerare il centro storico, Biancheri e Scajola: «Occasione unica»

Presentati dal sindaco e dall'assessore regionale Marco Scajola gli interventi in programma. Incognita tempi: «Faremo il possibile per accelerare»

Sanremo. Quindici milioni di euro per rigenerare il centro storico, cambiarne il volto, sia nella parte pubblica che in quella privata. E’ stato approvato dal Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili il progetto di rilancio del quartiere storico della Pigna nel cuore di Sanremo presentato da Regione Liguria lo scorso gennaio. Un piano che è risultato all’11° posto su 271 ammessi, considerato tra i migliori e più innovativi. Con l’approvazione da parte del Ministero, arriveranno 15 milioni di euro che consentiranno di attivare un pari valore di investimenti privati per un importante intervento di riqualificazione urbana, sociale ed economica che consentirà di valorizzare il patrimonio di edifici storici e luoghi culturali in un quartiere attualmente degradato che dista 200 metri dal Teatro Ariston di Sanremo.

La presentazione degli interventi programmati si è tenuta questa mattina nell’ex oratorio di Santa Brigida (che fu riqualificato con altri fondi ministeriali del progetto Pigna Mare), alla presenza del sindaco Alberto Biancheri e dell’assessore all’Urbanistica di Regione Liguria Marco Scajola. Il progetto è stato creato grazie alla sinergia tra Enti pubblici, associazioni e investitori privati. L’obiettivo infatti è quello di migliorare la vivibilità del quartiere e al contempo generare un volano economico che stimolerà l’insediamento di nuove attività imprenditoriali. La ripartizione dei 15 milioni ne prevede uno destinato ai progetti presentati dai privati, mentre i restanti 14 milioni andranno in opere pubbliche. Sull’intero piano pesa l’incognita tempistiche: difficile stabilire, oggi, quando queste risorse a pioggia, provenienti dal governo, potranno toccare il suolo della Pigna.

pigna centro storico biancheri scajola marco

«L’approvazione del progetto – spiega l’assessore regionale all’Urbanistica Marco Scajolatestimonia l’attenzione come Regione Liguria alla città di Sanremo e l’impegno per il suo rilancio. Regione è riuscita ad aggiudicarsi 45 milioni di euro per tre importanti progetti di riqualificazione urbana: la Pigna a Sanremo, Begato a Genova e Marinella a Sarzana. Questo risultato testimonia l’ottimo lavoro svolto dai nostri uffici che, con grande professionalità, hanno elaborato progetti tra i più alti nella graduatoria nazionale. Il recupero del centro storico di Sanremo era atteso da anni e grazie a questo importante finanziamento e all’avvenuta aggiudicazione, sarà possibile dare nuova vita al cuore storico della Città dei Fiori, secondo un’operazione che non ha eguali e che si ispira direttamente ai grandi processi trasformativi delle capitali europee come Barcellona. Stiamo inoltre lavorando per far sì che il progetto di cablaggio della Pigna, da parte della società Open Fiber, possa essere esteso a tutta la città».

«Il risultato ottenuto è motivo di grande soddisfazione – ha aggiunto il sindaco di Sanremo Alberto Biancherisiamo molto orgogliosi del fatto che il nostro progetto di rigenerazione urbana della Pigna sia risultato tra i più meritevoli in assoluto in Italia e quello con il più alto punteggio in Liguria. E’ un riconoscimento che ci permetterà di avviare un ambizioso iter di riqualificazione del nostro centro storico, forse uno dei più importanti di sempre grazie al numero di interventi previsti. Ci abbiamo lavorato tanto, con passione, impegno, condivisione e l’approvazione del bando da parte del Ministero è un premio ai nostri sforzi. Ringrazio la Regione Liguria, i nostri uffici e tutte le persone che hanno lavorato con tenacia a questo progetto».

pigna centro storico biancheri scajola marco

GLI INTERVENTI PREVISTI

RECUPERO SPAZI E PIAZZE PUBBLICHE
E’ prevista la riqualificazione di Piazza Santa Brigida, dei caruggi, e dell’Oratorio di Santa Brigida. Il Comune di Sanremo sta inoltre procedendo alla predisposizione di un bando di gara per la realizzazione, tramite un leasing costruendo, di un parcheggio interrato multipiano in Piazza Eroi Sanremesi che permetterà la riqualificazione della stessa; Riqualificati anche i Giardini Regina Elena, polmone verde del quartiere.

rendering parcheggio interrato piazza eroi sanremo
rendering giardini regina elena

RECUPERO DI 23 ALLOGGI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA
I 23 alloggi che saranno recuperati fanno parte del patrimonio diffuso nel centro storico della Pigna di proprietà del Comune di Sanremo. La ristrutturazione riguarderà:
11 alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica esistenti nel borgo della Pigna attraverso il rifacimento dei solai, delle facciate, degli impianti di ogni singolo alloggio, oltre alla sostituzione degli infissi interni.
9 alloggi non utilizzati da destinare a Edilizia Residenziale Sociale. Anche in questo caso è previsto il recupero e il consolidamento anche statico attraverso il rifacimento dei solai e delle facciate e degli intonaci ammalorati e la trasformazione o cambio d’uso dei locali ad uso ufficio in abitazioni , oltre che degli impianti termo idraulici e igienico-sanitari.
3 alloggi in via Capitolo 22 da acquistare e recuperare a edilizia residenziale sociale.
I lavori dureranno all’incirca un anno.

ALLOGGI PRIVATI
Saranno recuperate le parti comuni di 32 fabbricati della Pigna, oltre a sei alloggi prima casa;

RECUPERO PALAZZO RIVOLTE
Dopo aver terminato il recupero avviato negli scorsi anni, con la messa in sicurezza strutturale dell’edificio, verrà ore completamente ristrutturato e al suo interno realizzati 6 alloggi di Edilizia Residenziale Sociale, dove verranno collocate le sedi di alcune associazioni;

ATTIVITA’ COMMERCIALI E ARTIGIANALI
Saranno recuperati e destinati ad attività commerciali e artigianali 9 piani terra di proprietà pubblica. Con un progetto parallelo, il Comune ha previsto di destinare ad attività formative e di coworking una porzione del primo piano del Mercato annonario;

PIGNA SMART
Grazie al coinvolgimento di “Open Fiber”, società di cablaggio, è previsto il completamento della rete in fibra ottica per dotare la Pigna di connettività e servizi per un borgo ‘smart’;

PALAZZO ROVERIZIO E CAPPELLA BOTTINI
Si prevede il restauro di un piano del palazzo, recentemente acquistato dal Comune di Sanremo, che sarà destinato a centro ricerca e innovazione per la conservazione dell’ambiente. Inoltre nell’ex convento dei Gesuiti sarà realizzato, grazie a investimenti privati, un nuovo ostello che contribuirà alla valorizzazione turistica del borgo. E’ previsto l’acquisto e il restauro della Cappella Bottini che presenta affreschi di grande qualità e sarà resa fruibile al pubblico;

affresco cappella bottini pigna sanremo

RISPARMIO ENERGETICO
Verrà realizzato un importante intervento di riqualificazione energetica nell’edificio dell’Istituto Colombo. Per quanto concerne la Galleria Francia si procederà a riqualificazione, rifacimento impianto di illuminazione e areazione, e sarà quindi ripristinata la percorrenza pedonale della Galleria Francia.

leggi anche
drone sanremo pigna madonna della costa portosole piazza eroi
Centro storico
Sanremo, una lettrice: «Bene somma per la Pigna ma problemi anche in altre zone di città»
commenta