Quantcast

Stop a cantieri edili e lavori rumorosi a Bordighera Alta, il sindaco firma ordinanza per un’estate in relax

A luglio e agosto niente impalcature e attrezzature da cantiere lasciate in vicoli e piazze

Bordighera. Cosa cercano i turisti che scelgono il mare della Riviera ligure? Tranquillità e relax per godere serenamente dei propri giorni di ferie, tenendo lontano rumore e stress accumulato in città. E quest’estate, chi sceglierà Bordighera Alta potrà vivere rigeneranti giorni di riposo: il sindaco Vittorio Ingenito ha infatti firmato un’ordinanza, valida dall’8 luglio al 31 agosto 2021 nel centro storico di Bordighera, che vieta l’attività di cantieri di edilizia privata e lavori rumorosi tra le mura del gioiello medievale cittadino.

Tra le motivazioni dell’ordinanza, c’è proprio quella relativa al benessere di turisti e residenti visto che, si legge nel testo del documento «nei mesi di luglio e agosto nel centro storico cittadino si verifica un notevole afflusso turistico da parte di persone e famiglie che scelgono tali luoghi per ragioni climatiche e anche di quiete, che consente loro di godere di periodi di riposo dalla routine quotidiana». E ancora: «Negli stessi mesi di luglio e agosto si concentrano anche i periodi di ferie e riposo dal lavoro dei residenti di Bordighera, i quali spesso decidono di trascorrere tali giornate in città, approfittando della particolare vivacità che caratterizza il calendario degli eventi estivi in programma, per cui occorre garantire anche a loro la massima vivibilità».

Sgomberare vie e piazze da ingombranti impalcature ha poi anche una motivazione sanitaria, visto che, per contenere la diffusione del Covid-19 in un momento in cui le misure di prevenzione sono allentante «risulta necessario evitare gli assembramenti che possono ostacolare il regolare passaggio pedonale nelle vie del centro storico di Bordighera Alta».

«La presenza nel centro storico di Bordighera dei cantieri edili di edilizia privata mal si concilia con le finalità sopra esposte – si legge ancora – In quanto gli stessi: generano intralcio alla circolazione, di per sé è già intensa dovuta la conformazione delle strade interne (vicoli stretti ed erti), causando possibili ingorghi ed assembramenti e sono occasione di ulteriore pericolo per la pubblica incolumità, in riferimento al notevole passeggio (pedonale e ciclabile) da parte di turisti famiglie bambini ed anziani che caratterizzano il centro storico in tale periodo dell’anno; producono rumori molesti durante l’intera giornata lavorativa, implicando spesso demolizioni e rimozioni, con susseguente trasporto del materiale di risulta all’interno del centro abitato, e con emissione di polveri in atmosfera», il sindaco ha ordinato la sospensione dei lavori di tutti i cantieri di edilizia privata a Bordighera Alta.

Le località interessate, in particolare, sono:
via al Capo, via Bastioni, via Lunga (fino a incrocio con via di Mezzo), piazza del Popolo, via P. Mariani, piazza Padre Giacomo Viale, via della Loggia, via Dritta, via Matera, piazza del Piano, via dei Marinai, e tutte le strade, seppur non elencate, dove sono presenti attività commerciali.

L’ordinanza prevede anche che vengano smontante tutte le impalcature e che le strade siano liberate da «attrezzatura di cantiere ed eventuali materiali di risulta». Sono esclusi da tali obblighi le attività attinenti la cura del verde ed i cantieri edili relativi alle opere pubbliche «per il carattere di pubblica utilità che la loro realizzazione riveste».
Il sindaco valuterà la concessioni di eventuali deroghe, ma solo «per reali ed improcrastinabili esigenze» che «devono essere preventivamente e motivatamente richieste».

Le violazioni dell’ordinanza saranno punite con una sezione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro.