Quantcast

Sanremo, scontro nel centrodestra sul completamento della Aurelia-bis. Artioli: «Sanremo dimenticata»

Il segretario provinciale di Nci-Liguria Popolare si rivolge a Lombardi: «Rappresenti la situazione all'assessore Berrino»

Sanremo. La replica di Andrea Artioli, segretario provinciale di Noi con l’Italia – Liguria Popolare all’intervento di Lombardi sull’Aurelia Bis:

«Il tema del completamento dell’Aurelia bis in territorio sanremese è troppo importante per poter essere svilito a mero campo di confronto polemico e strumentale, come fatto in recenti dichiarazioni alla stampa del capogruppo di Fratelli di Italia di Sanremo.
Se infatti, condividendo la difesa di ufficio di Lombardi, si conviene sul fatto che nel 2019 la Regione abbia inserito il tratto di Sanremo dell’Aurelia bis tra le opere da inserire nel bando di rinnovo della concessione autostradale, ciò è un falso problema perché il punto, volutamente aggirato dall’esponente locale di Fratelli di Italia, che non ha evidentemente contatti con l’esponente in giunta regionale del suo stesso partito, risiede nel mancato inserimento dell’opera tra quelle strategiche cui assegnarsi un Commissario Straordinario governativo per accelerarne iter autorizzativo ed esecutivo, con altresì corsia preferenziale sulla assegnazione dei fondi del PNRR per la loro realizzazione.

La giunta regionale nella propria riunione del 26.3.2021, per indicare le opere cui assegnare un Commissario Straordinario, presente anche il rappresentante di Fratelli di Italia, non inseriva infatti nell’elenco il tratto sanremese dell’Aurelia bis.
La Regione peraltro non si adoperava in tal senso nemmeno rispondendo alla richiesta del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 17.6.2021, in cui veniva richiesto di integrare l’elenco medesimo, ancorchè nell’occasione abbia indicato, tra le altre opere cui assegnare un commissario, il tratto imperiese e quelli savonesi della Aurelia bis.

Solo il 1° luglio 2021, dopo l’approvazione dell’ordine del giorno del Comune di Sanremo, dopo che il caso era stato portato all’attenzione dell’opinione pubblica, la Regione poneva rimedio alla svista chiedendo di inserire anche l’Aurelia bis di Sanremo tra le opere cui assegnare, per velocizzarle, un commissario Straordinario.

Sulla nuova richiesta il relatore dello schema di DPCM l’On Rixi e la Presidente della Commissione Trasporti l’Onorevole Paita stanno lavorando per cercare di consentire l’accoglimento della stessa ancorchè giunta in zona Cesarini a tempo scaduto. La precisazione odierna è fatta solo per amor di verità e senza volontà polemica con Lombardi ma, anzi, invitandolo a rappresentare all’assessore regionale del proprio partito le esigenze della Città di Sanremo, visto che le stesse non sono state adeguatamente e tempestivamente rappresentate né nella giunta del 26.3.2021 né allorchè venne redatta la risposta alla richiesta del MIT del 17.6.2021».