Quantcast

Sanremo, cercavano i migranti, trovano la droga: polizia smantella traffico di 250 chili di hashish foto

A tradire il corriere, il modo in cui aveva parcheggiato il camion e una verniciatura "sospetta" all'interno del rimorchio

Sanremo. Quarantaquattro buste di cellophane piene di droga, nascoste in sacchi neri all’interno di un tir nel cui rimorchio era stato ricavato un sottofondo, con tanto di botola che si azionava in modo elettronico. Gli agenti della sezione investigativa del commissariato di Sanremo hanno arrestato un 45enne marocchino, residente in Spagna, accusato di essere un trafficante internazionale di stupefacente.

Riviera24- maxi sequestro hashish

Sul camion, che trasportava bancali di legno, erano ben nascosti 250 chilogrammi di hashish.

A tradire il corriere, è stato inizialmente il modo in cui aveva parcheggiato il camion, a ridosso dell’accesso della stazione di servizio Conioli, sull’A10 in direzione Italia all’altezza di Santo Stefano al Mare. Gli agenti, impegnati in un servizio mirato al contrasto dell’immigrazione clandestina, hanno notato il tir parcheggiato in modo anomalo e pericoloso.

Durante il controllo, scongiurata la presenza di migranti, i poliziotti hanno notato una verniciatura fresca su quello che sembrava un rigonfiamento. Da qui la decisione di approfondire l’accertamento.  Utilizzando attrezzi di fortuna, gli agenti hanno tentato di aprire la “botola”, finché sulla punta del trapano non è rimasta parte dell’hashish nascosto nel sottofondo.

A quel punto il camionista è stato arrestato e trasferito al carcere di Valle Armea, a Sanremo. La droga trasportata, immessa sul mercato, avrebbe prodotto un introito illegale  di almeno un milione di euro.

Indagini sono in corso per comprendere quale fosse la destinazione finale dell’ingente quantitativo di hashish. Non è escluso che il marocchino faccia parte di una più estesa organizzazione di trafficanti di droga.