Quantcast

San Bartolomeo al Mare: un weekend tutto da ballare foto

Con La Premiata Banda, Mercenari rock band e Soul Engine

San Bartolomeo al Mare. Venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 luglio: un weekend tutto da ballare in compagnia de La Premiata Banda, Mercenari rock band e Soul Engine. Appuntamento alle ore 21.30 in piazza Torre Santa Maria. Ingresso gratuito per le tre serate di musica dal vivo, senza platea e nel rispetto delle norme anti covid-19.

Si comincia venerdì 23 luglio con La Premiata Banda, gruppo musicale che propone cover di pezzi molto conosciuti, appartenenti alla tradizione musicale italiana e straniera. Gli arrangiamenti in chiave folk e gipsy ne fanno una delle band più apprezzate nel genere, grazie anche alla capacità di coinvolgere il pubblico. Il repertorio spazia da De André e Battisti a Negrita e Capossela passando per Michael Jackson e per la musica dance anni ’70.

Sabato 24 luglio è il turno dei Mercenari. La rock band ligure propone uno spettacolo che spazia dalle sonorità aggressive e graffianti del rock inglese ai caldi ambienti sonori del sud degli Stati Uniti. Un’ora e mezza di storia del rock suonata da mani e voci capaci di catturare l’attenzione del pubblico. Un sound travolgente che farà battere i piedi a tempo di musica. I più grandi successi del genere, dai Greenday ai Foo Fighters passando per Lynyrd Skynyrd e Offspring: la serata è un omaggio alla migliore musica rock degli ultimi tempi e non solo, dato che il repertorio spazia dagli anni ’70 ai giorni nostri.

Il weekend musicale si conclude domenica 25 luglio – sempre alle 21.30 in piazza Torre Santa Maria – con i Soul Engine. Il quartetto mischia soul, funk, blues e reggae, lasciando molto spazio all’improvvisazione. Formato più di 25 anni fa, il gruppo nasce dal desiderio di proporre un repertorio di black music improvvisando arrangiamenti che intratterranno il pubblico della piazza.

Le serate sono ad ingresso libero senza platea, per permettere a tutti di apprezzare la musica dal vivo dei Soul Engine potendosi anche muovere liberamente, senza dimenticare le norme di sicurezza e il rispetto delle distanze.