Quantcast

Perinaldo, con “Coviddi tutto l’annu” iniziata al tournée estiva di Liber Theatrum foto

Prossimo appuntamento giovedì 12 agosto a Ventimiglia

Perinaldo. Non poteva cominciare nel migliore dei modi la piccola tournée estiva 2021 di Liber theatrum. Dopo un anno di lontananza, il ritorno sulle scene di sabato 17 luglio a Perinaldo, con “Coviddi tuttu l’annu” – coprodotto da Primaquinta di Aldo Rapè – si è concretizzato in una serata perfetta, che sarà replicata Sabato 4 Settembre ai Giardini Hanbury di Ventimiglia.

Pur nel rispetto delle disposizioni sanitarie anti Covid, pubblico numerosissimo per una serata da “tutto esaurito” e gruppo teatrale emozionato per la messa in scena di uno spettacolo che è stato assai apprezzato e di cui, soprattutto, è stata colta pienamente l’anima e lo spirito. Sorrisi, battute, freddure, risate, divertimento e apparente leggerezza, in realtà mescolate con la realtà drammatica e triste di questi ultimi tragici mesi che hanno messo a così dura prova tutti noi, sia dal punto di vista economico che emotivo. Esemplificativo uno dei tanti commenti positivi ricevuti dal pubblico: “divertente, vero e toccante…”
Provocazioni, spunti dissacranti, ma soprattutto spinta e sollecitazione a riflettere sulle tante, troppe contraddizioni e incongruenze che così tanto stanno segnando la comunità sociale. Lente di ingrandimento, quindi, sulle innumerevoli decisioni, quasi indecifrabili e sulle tante disposizioni, talora apparentemente assurde, difficilmente catalogabili e in alcuni casi quasi incomprensibili, sia a livello sanitario che governativo, ma anche nella risposta della comunità e dei cittadini, certo stanchi e sfiduciati per la situazione in essere.

Un lavoro teatrale accurato e curatissimo anche nei particolari che già dal titolo, originale e sorprendente, quasi mistificatorio e fuorviante, dedicato al delicato momento storico che tutti noi stiamo vivendo, invita a “riprenderci in mano la vita” e a non comportarci da semplici sudditi di Medievale memoria, per cercare innanzitutto di smitizzare e sdrammatizzare, se possibile o almeno in parte, la pandemia che ci ha colpiti.

Uno spettacolo divertente e scoppiettante, in alcuni momenti imprevedibile, sorprendente e inatteso che, al di là dell’argomento scelto anche con risvolti tragici e tristi nelle sue reali vicende e conseguenze, rappresenta il primo di una trilogia “in divenire” pronta già ad andare in scena con altre due ulteriori produzioni nel prossimo Autunno e avente per oggetto proprio la situazione sociale e sanitaria in cui anche l’Italia ha dovuto far fronte da più di un anno.
Un testo solo all’apparenza leggero e banale, che non fa sconti a nessuno, invitando in realtà a riflettere e informarsi meglio su tutto quanto sta accadendo intorno a noi da Marzo 2020. Ancora una volta una scommessa vinta da LIBER theatrum e dal suo regista Diego Marangon, assieme ai suoi quasi venti infaticabili interpreti e a Stefano Hutter per la curatissima parte tecnica.
Da applausi le fantastiche foto che è possibile vedere sui profili social del gruppo teatrale ventimigliese, autore Fabio Acquista.

Liber theatrum sarà nuovamente protagonista anche giovedì 12 agosto alle 21.30, nell’ambito del Festival di arti varie “HanburycheSPETTACOLO!”21 con il gruppo “Baci & Abbracci” con uno spettacolo-reading di parole e musica dedicato ai libri del cuore. “E QUINDI USCIMMO A RIVEDER LE STELLE” il titolo con l’accompagnamento musicale di Angelica MURANTE al piano e Giulio COZZARI al violoncello.

Il gruppo “Original” sarà invece nuovamente in scena Lunedì’ 23 Agosto all’Auditorium di Ospedaletti con “I PICCOLI PIACERI DELLA VITA” e nel tardo pomeriggio di Domenica 19 Settembre a Vallebona, per riprendere la bella tradizione del saluto all’Equinozio d’Autunno, con “VITTIME O CARNEFICI” spettacolo di teatro diffuso tra piazzette e carruggi.
Tutti spettacoli differenti per altrettante situazioni teatrali diverse, a conferma del costante lavoro e attenzione alla realtà che ci circonda, che da sempre caratterizza il lavoro del gruppo ventimigliese.
INFO: 338 6273449 – liber.theatrum@gmail.com – www.libertheatrum.com