Quantcast

Luxforsale, il portale che da Sanremo promuove immobili di lusso nel mondo. Il ceo Citzia: «Vi svelo cosa cercano i milionari» foto

La provincia di Imperia tra le mete più gettonate per la presenza di numerosi porti e la vicinanza a Montecarlo

Sanremo. Spazi ampi e luminosi, vista mozzafiato sul mare e zona relax con vasca idromassaggio da esterno privata. Tra i circa 6mila immobili di lusso in tutta Italia e i 10mila nel mondo che si possono trovare sul portale Luxforsale c’è anche una magnifica villa con garage che si affaccia sul porto di Cala del Forte, a Ventimiglia. Un’oasi di pace a pochi passi da uno dei centri storici medievali meglio conservati e a un quarto d’ora di auto dalla capitale del lusso per antonomasia: il principato di Monaco.

luxforsale claudio citzia

Una proprietà in vendita a poco meno di 1milione di euro: cifra che non spaventa i “Paperoni”, soprattutto americani e russi, ma anche nord-europei e italiani, che sempre più spesso si affidano al portale specializzato esclusivamente negli immobili di lusso. Ma come è nato Luxforsale? «Luxforsale nasce fondamentalmente da un’esigenza – spiega il ceo della società Claudio Citzia -. Circa 11 anni fa ci siamo resi conto che mancava un portale verticale destinato solo agli immobili di lusso. Questo perché chi vende e chi compra immobili di lusso cerca caratteristiche specifiche. Nel dettaglio, chi vende richiede principalmente esclusività e riservatezza, quindi che il proprio immobile non venga pubblicato nel marasma di immobili residenziali con prezzi più “popolari”. Chi compra, dall’altra parte, ha la possibilità di cercare l’immobile in una vera e propria brochure dei desideri».

Una realtà, quella di Luxforsale, made in Sanremo che si è affermata in Italia e nel mondo, diventando il portale più importante e ambito per promuovere un immobili di prestigio, casali, appartamenti, attici, loft, castelli e via dicendo. Location esclusive per portafogli a sei zeri. «Il settore del lusso è complicato – dice Citzia – Perché è ovviamente complicato trovare immobili. Il portale, dunque, deve avere una visibilità veramente planetaria: siamo l’unica società specializzata in questo e tengo a sottolineare che siamo in provincia di Imperia, siamo liguri, e questo mi fa molto piacere». Luxforsale è infatti stato fondato ad Albenga ma il suo cuore, così come la gran parte del team che lo compone, è a Sanremo.

Non può essere dunque solo una coincidenza, che la Liguria, dopo la Sardegna, sia la regione più ricercata d’Italia dai milionari: l’amore per la propria terra e la capacità di esportarne la bellezza nel mondo, hanno fatti sì che addirittura un famosissimo attore americano abbia richiesto, tramite Luxforsale, una villa da affittare a Bordighera, o città limitrofe, per il mese di agosto. Budget? 400mila euro al mese.

Ma cosa cercano i Paperoni? Innanzitutto la sicurezza dal punto di vista sanitario, come spiega Citzia: «Oggi i milionari che si muovono per vacanza o per acquisto hanno la necessità di avere anche delle garanzie a livello sanitario, motivo per cui l’Italia viene preferita a quelli che potevano essere concorrenti a livello internazionale, come Seychelles, Maldive e sud-est asiatico».
Ma non è tutto. I milionari sono alla ricerca di immobili con «grandi spazi interni, ma soprattutto con ampie superfici esterne – dichiara il ceo di Luxforsal – Giardini, piscina e, per chi ha i budget più alti, la richiesta è quella di eliporti vicini alla proprietà oppure vicinanza ai porti perché chi cerca un immobile di lusso molto spesso ha anche la barca e al mare non va in spiaggia, ma a bordo del proprio yacht». Motivi, questi, per i quali il ponente ligure, che conta ben tre porti (Ventimiglia, Sanremo e quelli della vicina Montecarlo) è una location molto ambita, anche se chi vende (o affitta) riscontra una grande difficoltà: a fronte di una richiesta sempre in crescita, l’offerta è poca.

Accontentare i “Paperoni”, si sa, non è mai semplice. Soprattutto quando chi cerca di acquistare una proprietà mette sul piatto 10milioni di euro. «Stiamo registrando diverse richieste per questa zona e circa il 10 per cento di queste superano i 10milioni di euro – conclude Citzia – Questo è sicuramente molto importante. Sono dati che fanno pregio alla nostra provincia, alla nostra regione ma anche all’Italia in generale. Avendo una panoramica internazionale fa molto piacere sapere che l’Italia, in questo momento, è la nazione più ricercata».