Quantcast

Imperia, riqualificazione Granatini: la giunta approva il progetto per parcheggi e area verde foto

Variazione del Prg ed esproprio in consiglio comunale

Imperia. Un parcheggio pubblico e un’area verde nel complesso dei “Granatini“, alla Foce, all’ingresso della città da Ponente. Lo ha deciso la giunta nella sua ultima riunione su proposta dell’assessore all’Urbanistica ed Edilizia privata, il vicesindaco Giuseppe Fossati.

La finalità è quella di dotare di parcheggi pubblici Borgo Foce che, anche per gli interventi messi in atto dall’amministrazione Scajola, sta vivendo un deciso rilancio turistico. Bisognerà, però, passare attraverso un iter che si preannuncia complesso e che prevede l’esproprio dell’area. Per realizzare quanto previsto la pratica dovrà, dunque,  passare al vaglio del consiglio comunale attraverso una variante al Prg in vigore. Poi il Comune avrà tempo 5 anni per procedere.

La vicenda si trascina da diverso tempo: la proprietà dello storico complesso residenziale cosiddetto dei “Granatini” , un anno fa, aveva fatto ricorso al Tar contro il provvedimento del sindaco Claudio Scajola che ordinava di eliminare la situazione di degrado visibile dall’Aurelia. Di contro, la stessa proprietà aveva presentato un proprio progetto bocciato, però, dalla commissione paesaggistica comunale. È probabile che i proprietari proporranno un ulteriore ricorso.

L’area è di proprietà della professoressa Caterina Garibbo Siri, suocera dell’ex consigliere comunale ed ex presidente di Arte Paolo Verda, il cui figlio, Edoardo, ha raccolto il testimone politico del padre e siede in consiglio, all’opposizione nei banchi di “Imperia al Centro”, gruppo presieduto dall’ex vicesindaco Guido Abbo.