Quantcast

Imperia, chiesto rinvio a giudizio per Mario Bonturi: presunto killer di Luciano Amoretti foto

Probabilmente archiviata, invece, la posizione di Giuseppe Diotti, 50 anni, di Nizza Monferrato

Imperia. La Procura di Imperia ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di Mario Bonturi, 64 anni, il mercante di preziosi di Nizza Monferrato, in provincia di Asti, accusato di aver ucciso Luciano Amoretti, 75 anni. L’ex commerciante di orologi sanremese è stato ucciso nella notte tra il primo e il 2 di agosto del 2020, all’interno della propria abitazione in corso Garibaldi, nel cuore di Sanremo, con un colpo di “mazzetta” alla testa.

Per Bonturi, l’udienza preliminare davanti al gup Massimilano Botti è stata fissata il prossimo 22 luglio. A fianco del presunto assassino ci sarà il suo avvocato, Gianluca Bona, che ha già annunciato la richiesta di un rito alternativo, probabilmente abbreviato o abbreviato condizionato.

Probabilmente archiviata, invece, la posizione di Giuseppe Diotti, 50 anni, di Nizza Monferrato, in un primo momento accusato di concorso in omicidio per aver accompagnato Bonturi nel suo viaggio a Sanremo. Nel corso delle indagini, però, è stata provata la sua estraneità alla vicenda. «Deduciamo che la sua posizione sia stata archiviata in quanto non c’è stata richiesta di rinvio a giudizio», dichiara Aldo Mirate, l’avvocato della difesa di Diotti .

L’uomo è stato scagionato grazie a un selfie, scattato nello stesso momento in cui veniva compiuto il delitto, con la statua di Mike Bongiorno, in via Matteotti.