Quantcast

Imperia, al via stasera con il monologo di Carli la stagione teatrale al Parasio

Una lumaca con la cravatta diventa il simbolo dell'associazione

Imperia. Antonio Carli aprirà, questa sera alle 21.15, la stagione teatrale del Circolo Parasio: “Teatro sotto l’arco” in piazza Pagliari a Porto Maurizio. L’artista locale proporrà “Franco Carli” ricordi del figlio Antonio “ai miei amici di qui”, un dialogo virtuale con il padre.

Stagione teatrale al Parasio

La manifestazione prevede quattro incontri al Parasio di Imperia: «Oggi si apre il sipario sulla manifestazione che abbiamo chiamato “Teatro sotto l’arco” perché si svolgerà interamente sotto l’arco di piazza Pagliari, così bello e caratteristico, che sarà la cornice, le quinte e il palco di questa iniziativa para teatrale, che abbiamo fortemente voluto insieme agli artisti, che si sono proposti in molti. Alla fine abbiamo scelto quattro artisti locali: Antonio Carli, Gioacchino Logico, Cristina Castigliola e Chiara Giribaldi con i “Cattivi di Cuore”» dichiara Simona Gazzano, presidente del Circolo Parasio – «Sono quattro serate: il 27 e 29 luglio e il 3 e 5 agosto».

«Questa sera Antonio Carli aprirà con uno spettacolo sicuramente partecipato e sentito emotivamente sia da lui che dai presenti e da quanti hanno conosciuto il padre. Sarà un dialogo virtuale, attraverso ricordi e memorie, tra il figlio e il papà con le persone che saranno presenti e che lo hanno conosciuto» – svela Gazzano parlando del primo evento della manifestazione teatrale che continuerà il 29 luglio con Gioacchino Logico con “Dante a richiesta. Dopo sette secoli la commedia viva e presente”. Martedì 3 agosto, invece, Cristina Castigliola porterà in scena “Una kermesse tutta per noi. Sospiri e romanticismi intorno agli anni ’50, con amore”. Infine giovedì 5 agosto Chiara Giribaldi e i Cattivi di Cuore intratterranno il pubblico con “Madame Chrysantème. Cio Cio San e le eroine del melodramma. Il mondo dell’amore tra ironia e poesia”.

Da oggi il Circolo Parasio avrà anche un gadget che diventerà il simbolo dell’associazione: una lumaca con la cravatta. Lo spiega Giacomo Raineri, ex presidente dell’associazione:

«Tutti gli eventi saranno svolti nel rispetto delle normative anti Covid-19 e inoltre sosteremo la campagna che sta portando avanti la Regine Liguria per la vaccinazione anti Covid. Ogni sera sottolineeremo a tutti i presenti il valore della vaccinazione come un gesto di tutela non solo personale ma di rispetto e amore per tutti i parenti e, in generale, per tutta la comunità» – aggiunge Angelo Giribaldi, membro del consiglio direttivo del Circolo Parasio.