Quantcast

Imperia, al via “A San Pietro la notte rischiara” fotogallery

Una serie di conversazioni divise in quattro serate per approfondire la conoscenza storico locale

Imperia. La Confraternita di San Pietro Apostolo, antica associazione fondata il 5 settembre del 1599 a Porto Maurizio organizza, nel suo oratorio sito in Salita San Pietro, nell’antico rione di Porto Maurizio della città di Imperia una serie di conversazioni divise in quattro serate, per approfondire la conoscenza storico locale: “A San Pietro la notte rischiara”.

Si tratta di un’iniziativa che si inserisce nel contesto della manifestazione chiamata “Pitture da illuminarsi alla notte”. E’, questo, un evento diffuso sul territorio della Diocesi di Albenga-Imperia che tocca 12 tappe per scoprire altrettanti esempi di “Cartelami”, massimo esempio di arte effimera nel Ponente ligure legata alle ritualità della Settimana Santa e alla devozione popolare. In oratorio sono infatti esposti una serie di tali antichi apparati scenici barocchi settecenteschi, ed è quindi una occasione per approfondirne la conoscenza sia storica che di culto.

Si inizierà domenica primo agosto alle 21 con una conversazione di Alfonso Sista dal titolo: “I Cartelami – apparati effimeri per la Settimana Santa”.

Gli altri appuntamenti:
Domenica 8 agosto alle 21: Conversazione con Gianni Demoro dal titolo: “Una integrazione “bianca” allo Stabat Mater?” con la partecipazione del Coro della Confraternita, che eseguirà dal vivo il canto di un antichissimo “Stabat Mater” di provenienza provenzale.

Domenica 22 agosto alle 21: Conversazione con Gabriele Oreggia dal titolo: “L’invenzione del Cartelame di Tomaso Carrega”.

Domenica 29 agosto alle 21: Conversazione con Giulia Ricca: “L’Oratorio di San Pietro, contenitore di quattro secoli di culti e liturgie”.

Si ricorda ai partecipanti che si dovranno rispettare le norme anti covid in vigore alla data della manifestazione.