Quantcast

Imperia, al Parasio 7 anni di emergenza migranti negli scatti di Jacopo Gugliotta

Inaugurazione stasera alle 18.30 con il sindaco Claudio Scajola e il presidente della Provincia Domenico Abbo

Imperia. Inaugurazione alle ore 18.30 di oggi presso la sede del Circolo Parasio in piazza Pagliari nella città alta portorina della mostra fotografica “Il muro invisibile – Ventimiglia 2015-2021” del fotografo e giornalista di Riviera24 Jacopo Gugliotta.

Per l’occasione saranno presenti il sindaco della città di Imperia Claudio Scajola. Ad introdurre il collega Diego David.

In mostra decine di fotografie scattate dal 2015 ad oggi che immortalano alcuni dei momenti più emblematici della storia dell’emergenza migranti degli ultimi sei anni. L’esposizione è suddivisa in quattro blocchi principali. “La Bolla”, ovvero l’esperienza dell’accampamento di fortuna che fu installato ai Balzi Rossi, a pochi passi dalla frontiera di Ponte San Ludovico nel 2015.  Poi “La fuga”, “L’accoglienza/Disillusione” e, infine, le foto più recenti nella parte del “Il muro invisibile”.

Questi quattro blocchi sono intervallati da pannelli di testo che contengono alcuni estratti da articoli di stampa e dal “Diario dei Balzi Rossi” a cura di Francesco Scopelliti e Guglielmo Mazzia del centro sociale “La Talpa e L’Orologio” di Imperia.

A completare la mostra, che rimarrà aperta al pubblico nella settimana da domenica 18 a domenica 25 luglio (visitabile il lunedì, mercoledì e giovedì sera. Nei fine settimana mattino e sera, o su prenotazione. Info e contatti: 3406741608 – 349 0023297), ci sarà la proiezione di una presentazione per immagini contenente centinaia di altre fotografie degli  ultimi sei anni di emergenza.

Una presentazione che si conclude con una breve rassegna stampa tratta dei quotidiani La Stampa e Il Secolo XIX che aiuta il visitatore a ripercorre il periodo ante emergenza.

Le tappe. L’appuntamento presso il Circolo Parasio rappresenta la prima “tappa” in provincia di Imperia della mostra voluta e patrocinata inizialmente dal Comune di Sassello (Savona), che l’ha inserita tra gli eventi principali della rassegna “Sulla rotta di Ulisse”, tenutasi lo scorso maggio, patrocinata da Regione Liguria, Ambasciata di Francia in Italia e dell’InstitutFrançais. Dopo Sassello, gli scatti si sono trasferiti a Quiliano (SV).