Quantcast

Giallo a Imperia, due ragazzi massacrati. Carabinieri indagano per tentato omicidio

Diciassettenne in fin di vita al Santa Corona. E' caccia agli aggressori

Imperia. Due giovani turisti tedeschi massacrati di botte, un diciassettenne che lotta tra la vita e la morte. E’ giallo nel capoluogo, dove, questa notte, quando erano circa le 4 del mattino, i militari dell’Arma sono dovuti intervenire in un fast food di lungomare Vespucci per soccorrere una coppia di amici che si era barricata all’interno del bagno di un noto ristorante della zona.

All’arrivo delle forze dell’ordine entrambi i giovani, di origini tedesche, in vacanza con le rispettive famiglie ad Imperia, sono stati trovati dai carabinieri con il volto tumefatto e ferite su tutto il corpo, causate molto probabilmente da colpi di spranga ricevuti.

I fatti. Intorno alle 3:30 del mattino i carabinieri di Imperia ricevono la telefonata proveniente dalla centrale operativa dal 112, che segnala la presenza di due turisti tedeschi rinchiusi all’interno dei servizi igienici di un esercizio pubblico del lungomare. All’arrivo dei militari, le vittime di quello che a primo impatto sembra essere un pestaggio in piena regola, sono state trovate con evidenti segni di percosse, sanguinanti e feriti, in forte stato di agitazione psicofisica dovuta con ogni probabilità allo shock subito.

Rivolgendosi in inglese agli operatori delle forze dell’ordine, hanno riferito di essere stati aggrediti pur senza riuscire a fornire immediatamente dettagli su autori e luogo dei fatti avvenuti. Dei due, ad aver subito le conseguenze peggiori è stato il minore, di anni diciassettenne, che si trova attualmente ricoverato in prognosi riservata al Santa Corona di Pietra Ligure per un gravissimo trauma cranico. L’amico, appena maggiorenne, se l’è cavata con le cure del pronto soccorso dell’ospedale del capoluogo, dove gli sono stati diagnosticati un trauma al bacino e diverse escoriazioni.

Le indagini della sezione operativa dei carabinieri della Compagnia di Imperia si svolgono a 360 gradi e si sono allargate da subito a tutta la provincia di Imperia. L’aggressione, infatti, potrebbe essere avvenuta anche in un’altra località del Ponente ligure. L’accusa per cui si indaga è tentato omicidio aggravato.