Quantcast

Diano Marina, Za Garibaldi: «Riaperta piazza Maglione dopo i lavori di messa in sicurezza e riqualificazione» fotogallery

«Diventerà una piazza dove socializzare, più che un parcheggi»

Diano Marina. Riaperta piazza Maglione, retrostante il Comune di Diano Marina, dopo i lavori di messa in sicurezza e riqualificazione. Due le principali motivazioni che hanno reso necessario l’intervento: le precarie condizioni dei pini, che costituivano ormai un grave rischio per la pubblica incolumità causando gravi problemi alla sede stradale; la pericolosità della pavimentazione in porfido, resa sconnessa dalla spinta ascendente dei pini, tanto che si sono resi necessari estemporanei interventi di rattoppo pur di non chiudere il traffico.

«Ora piazza Maglione, con sei piante di jacaranda e altrettante di agrumi, assomiglia a Corso Roma, è fruibile da pedoni e ciclisti, diventerà una piazza dove socializzare, più che un parcheggio. Servizi, pavimentazione, arredo urbano e illuminazione pubblica sono state realizzate sullo stesso stile del corso pedonale, sono state eliminate le barriere architettoniche, è stato introdotto un nuovo sistema illuminotecico e di arredo urbano, che necessiterà di minori costi energetici: mentre la pavimentazione pedonale è stata costruita riutilizzando gli elementi di porfido della vecchia pavimentazione, quella carrabile è stata eseguita in manto pigmentato, in coerenza – appunto – con l’assetto cromatico del centro storico di Diano Marina.

Tre posti auto sono riservati ai portatori di handicap, un parcheggio rosa è per le donne in gravidanza, è stato predisposto l’allaccio per la colonnina elettrica, 30 posti parcheggio per le biciclette. Ora verranno introdotti diversi elementi di arredo, tra cui undici nuove panche in legno esotico oliato, sprovviste di schienale, pensate per consentire la seduta di persone su entrambi i lati, e alcune sedute singole raggruppate a tre per formare un salottino.

Come detto, il progetto prevede anche il potenziamento dell’illuminazione, con l’inserimento di nuovi corpi illuminanti in corrispondenza delle parti pedonali e di alcuni pali stradali dove necessario. Con la nuova sistemazione, è stato anche risolto un importante problema di sicurezza, relativo alle auto che transitano da via Lombardi e Rossignoli. Nei prossimi giorni prenderà il via la riorganizzazione di Piazza Martiri della Libertà dove non si potrà più accedere se non a piedi o in bicicletta» – dichiara il vicesindaco Cristiano Za Garibaldi.