Quantcast
Diano Calderina celebra la festa patronale di San Giacomo - Riviera24
Anno giubilare 2021

Diano Calderina celebra la festa patronale di San Giacomo

Costruita la casa dell'Associazione di Diritto Pontificio, “Milizia di Gesù Cristo” e consegnato riconoscimento Jacobeo alla persona che si e distinta per la “ Testimonianza Cristiana e impegno a servizio della nostra unica Comunità civile religiosa dianese”

Diano Marina. Domenica 25 luglio a Diano Calderina, seguendo le normative anti Covid-19, si è festeggiata la festa patronale di San Giacomo.

Diano Calderina festa patronale di San Giacomo

La parrocchia di San Giacomo Maggiore di Calderina, ora parrocchia dei Santi Anna e Giacomo di Serreta e Calderina, si trova nel Comune di Diano Marina. La chiesa di San Giacomo è situata in prossimità del nucleo abitativo di Calderina, verso monte, e costituisce corpo unico con la canonica e l’oratorio dell’Immacolata Concezione.

Diano Calderina festa patronale di San Giacomo

Esternamente la chiesa è molto semplice, anche se particolarmente interessante e suggestiva, con la sua bianca facciata rivolta a sud con l’ampio frontone mistilineo ed il campanile, di notevoli dimensioni, decorato con colori tenui e con la cuspide ottagonale, a spicchi bordati con coppi smaltati, ricoperta con scaglie di ardesia.

La chiesa di San Giacomo si trova oggi lungo il moderno tracciato della “Via della Costa“ che unisce la Spagna ed in particolare il santuario di Santiago di Compostela, km 1600 con Roma km 600, destinato a promuovere un pellegrinaggio che può essere sviluppato in due sensi e che percorre tutto l’arco ligure con la partecipazione di Borghi litoranei. 12 tappe per un totale di 348 km che vanno da Sarzana a Ventimiglia.

Diano Calderina festa patronale di San Giacomo

Il “Cammino” è un tema dominante del culto Jacobeo e rimanda a un cammino interiore di conversione di rinnovamento di vita. Grazie all’interessamento del parroco, don Luca Parachini, nell’anno giubilare 2010 fu realizzata l’ “Oasi di San Giacomo”, luogo di ospitalità a ricordo dell’Anno Santo.

All’ombra della via della Costa percorsa dai pellegrini dove chiunque può salire da stradelle secondarie, sentieri e mulattiere per riposare in un giardino di ulivi per ammirare il Golfo Dianese, che si rispecchia con il suo creatore completando nel mare nuovi orizzonti che ci fanno riflettere sull’angusti dell’esistenza umana. Il sagrato ogni anno in occasione della festa del Corpus Domini viene ricoperto dagli amici calderina muratori con varietà di petali di fiori che compongono soggetti religiosi, vuole riscoprire per le persone che lo desiderano i segni dell’eredità storica-culturali-religiosa del nostro territorio.

In quest’anno Giubilare 2021 è stata costruita la casa dell’Associazione di Diritto Pontificio, “Milizia di Gesù Cristo” e il riconoscimento Jacobeo alla persona che si e distinta per la “ Testimonianza Cristiana e impegno a servizio della nostra unica Comunità civile religiosa dianese”. Il vescovo Diocesano di Albenga – Imperia, monsignor Guglielmo Borghetti, che ha presieduto la santa messa insieme ai fedeli convenuti, ha benedetto la targa commemorativa dell’Anno Santo realizzata dall’artista dianese Antonella Cotta. Alla cerimonia hanno partecipato le autorità civili e militari della città insieme alle confraternite. Un grazie degli organizzatori va a tutte le perone che anche dietro alle quinte hanno reso possibile la realizzazione della festa patronale.

commenta